Home Pop & Life News

Su Rolling Stone i quadri cantano a regola d’arte

Stefano Guerrera, creatore di "Se i quadri potessero parlare", ha insegnato una nuova lingua ai maestri dell'arte. Dal romanaccio ai versi più famosi del pop

Stefano Guerrera in "Se i quadri potessero cantare" per Rolling Stone

Stefano Guerrera in "Se i quadri potessero cantare" per Rolling Stone

Stefano Guerrera, colui che per dare la parola alle opere d’arte scelse il romanaccio, è entrato nella famiglia di Rolling Stone. Stiamo parlando di Se i quadri potessero parlare – la celebre pagina di Facebook che piace già a milioni di persone e che dal nostro numero di dicembre-gennaio è arrivata anche in edicola.

La trovate nelle prime pagine del giornale: è una rubrica che introduce i maestri della pittura al mondo del pop, si chiama Se i quadri potessero cantare. Il primo acuto è stato sulle note di Shaggy, il Mr. Bombastic degli anni ’90. Nell’attesa del prossimo numero, potete godervela qui:  

Leggi anche