Home Pop & Life News

Abbiamo girato la Spagna con Red Bull Design Quest

Simone Barraco, Courage Adams e Anthony Perrin ci hanno guidato attraverso Bilbao, Casar de Càceres, Benidorm e Siviglia. Tra trick pazzeschi e architettura contemporanea

«Simo! Simo, donde estas?»

Simo è Simone Barraco. E al momento si sta rilassando in piscina dopo aver passato sulla bici almeno quattro ore di fila sotto il sole di luglio di Benidorm. Quelli che lo chiamano, invece, sono due ragazzi locali, che hanno visto il suo ultimo post su Instagram e sono arrivati di corsa a beccarlo. Simone Barraco è uno dei biker più forti d’Europa, ha 24 anni e vive in bici da quando aveva 3 anni. I ragazzi gli chiedono quando lui e gli altri sarebbero tornati sulle bici. Simo fissa l’appuntamento, due ore dopo. Assieme a lui ci sono Courage Adams e Anthony Perrin, uno spagnolo e l’altro francese. In tre, rappresentano il meglio della bmx europea.

red bull quest

Si incontrano con i giovani locals che li portano al loro spot preferito, sommerso in mezzo ai grattacieli anni Ottanta, classici di Benidorm. Alla fine, una foto: «Questo è il giorno più bello della mia vita», mi dice con gli occhi sgranati uno dei due. E quasi quasi, ci credo. Questa generazione di biker sta avendo un vantaggio pazzesco. Le GoPro, i droni, Instagram stessa. Sono tutti mezzi perfetti per comunicare il ritmo, le evoluzioni e il mondo delle bici in generale. Un trick quando dura? Qualche secondo? Quanti ce ne stanno nei 15 secondi di Instagram? Un sacco.

Lo spiega anche Simone: «Guarda Courage cosa fa. Abbiamo cinque anni di differenza ma la sua è già una generazione dopo. Perché? Quando lui ha iniziato a fare le cose “da grande” i miei filmati giravano già. Quindi lui ha imparato da quello che facevo io, il suo standard di partenza era quello che io ho imparato a fare in anni di allenamento. Capisci quanto i filmati, i social abbiano accelerato questo processo».

Benidorm è solo una delle quattro tappe del Red Bull Design Quest. Bilbao, Casar de Càceres e Siviglia sono le altre tre città toccate in questo tour che mette insieme architetture e trick, con i rider che hanno utilizzato qualsiasi struttura a “portata di bici”: scalinate, corrimano, muretti e piazze.

Un viaggio alla scoperta dei luoghi simbolo dell’architettura contemporanea spagnola: il Galindez Slope di Bilbao, una struttura costituita da piani inclinati, la Bus Station di Casar de Càceres, lo spettacolare Seafront di Benidorm e il Metropol Parasol di Siviglia, l’opera progettata da Jurgen Mayer.

red bull quest

In tutti i luoghi in cui sono passati, i tre sono diventati una vera e propria attrazione. La gente si fermava di continuo, qualcuno a criticare, tantissimi ad applaudire, a scattare foto. «Il viaggio è stato faticoso», dicono insieme Courage e Simone. Però ne è valsa la pena. Nonostante gli spostamenti di ore e ore su un Fiat Doblò, le sveglie all’alba e le evoluzioni sotto al sole.

A far loro da guida nelle tappe di Bilbao e Siviglia, date le loro origini spagnole e la conoscenza delle location ideali, rispettivamente Sergio Layos, rider di bmx Street, e Viky Gomez, una leggenda nella sua disciplina bmx flatland.