Perché in tanti ce l’hanno con Emily Ratajkowski? | Rolling Stone Italia
Home Pop & Life News

Perché in tanti ce l’hanno con Emily Ratajkowski?

Colpa di una foto su Instagram in cui allatta il figlio appena nato

Foto: Arnold Jerocki/Getty Images

O forse è sbagliato, anche da parte nostra, dire “figlio”. È proprio su una questione di genere, inteso proprio come gender, che il famigerato popolo del web si è scagliato contro Emily Ratajkowski, neomamma di Sylvester.

La modella ha postato sul suo profilo Instagram una foto di lei mentre allatta il neonato, mettendo come didascalia semplicemente due parole: «Beautiful boy». Apriti cielo: perché?

Nell’ottobre scorso, quando era ancora incinta di Sylvester, Ratajkowski aveva scritto su Vogue America: «Quando io e mio marito (il produttore Sebastian Bear-McClard, ndr) diciamo ai nostri amici che sono incinta, la loro prima domanda è quasi sempre: “Sapete già se sarà maschio o femmina?”. Ci piace rispondere che non sapremo il sesso di nostro figlio fino a quando non avrà 18 anni: sarà lui o lei a farcelo sapere allora. A quel punto tutti ridono, ma questa battuta nasconde una verità importante: non abbiamo idea di chi – o di cosa – stia crescendo nella mia pancia».

Ecco dove sta lo scandalo: dopo aver fatto a suo tempo queste affermazioni, subito abbracciate dalla comunità che lotta per la libertà di definizione dell’identità sessuale di ciascuno, in tanti adesso ce l’hanno con lei perché, usando “boy”, avrebbe ritrattato tutto. Emily replicherà? Certo che vivere in questo mondo è diventato sempre più difficile…

Ecco il post “incriminato” di Emily Ratajkowski:

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Emily Ratajkowski (@emrata)

Altre notizie su:  Emily Ratajkowski