Home Pop & Life News

Maria Grazia Chiuri sarà la prima donna (e anche la prima italiana) a disegnare Dior

La designer lascia Valentino dopo 17 anni (8 da co-direttore creativo) per andare in Francia

Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli al Teatro Quirinetta di Roma

Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli al Teatro Quirinetta di Roma

Il mondo della moda è in subbuglio nell’ultimo periodo. Continui cambi di poltrone, designer che litigano e se ne vanno, collezioni che non sono più collezioni vere e proprie, i vestiti per l’uomo che si mescolano a quelli per la donna, sfilate che spariscono… Altro?

In tutto questo tourbillon che un po’ ha sempre caratterizzato questo settore ma che ultimamente si sta facendo sentire più che mai, alcuni nomi sono finiti al centro dell’attenzione. Per parecchi mesi, Dior, una delle maison più importanti della Francia (e del mondo) è stata senza direttore creativo. Da fine ottobre, precisamente, da quando Raf Simons ha dato le sue dimissioni. Perché? Perché voleva avere più tempo per la sua linea e perché la pressione che il lato business della moda sta imponendo agli stilisti è sempre più pesante. Il mercato sta togliendo spazio, tempo e, soprattutto, aria alla creatività. E Raf Simons ha detto, in pratica, basta.

Al suo posto, dopo tanto chiacchierare, pare sia tutto fatto per Maria Grazia Chiuri, ex co-direttore creativo di Valentino, che proprio in queste ore ha confermato l’uscita della stilista.

Maria Grazia Chiuri è stata il simbolo della vera rinascita di Valentino. Dopo l’abbandono di Monsieur Garavani, il marchio ha vissuto un brevissimo periodo non esattamente eccelso, salvo poi legarsi alla coppia di creativi che tanto bene stava facendo con gli accessori. Chiuri, appunto, assieme a Pierpaolo Piccioli. Due giovani e semi-sconosciuti designer che venivano posti in cabina di comando di uno dei brand più importanti di tutto l’universo della moda. Una sorpresa (che poi si sarebbe ripetuta con la nomina di Alessandro Michele da Gucci) che ha lasciato tutti stupiti, visto che di solito, in queste occasioni, ci si affida a nomi già noti.

Chiuri e Piccioli assieme hanno dato il via a un’estetica tutta nuova, rock e romantica allo stesso tempo, che ha avuto un successo incredibile. “Tutto quello che abbiamo fatto in questi anni di rilevante sarebbe stato impossibile senza il talento, la determinazione e la visione di Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli che insieme hanno contribuito a fare di Valentino una delle aziende di moda di maggiore successo”, ha detto Stefano Sassi, CEO di Valentino in una dichiarazione.

Pierpaolo Piccioli. Foto: David Sims

Pierpaolo Piccioli. Foto: David Sims

Si apre, adesso una nuova era. Valentino ha annunciato l’uscita di scena di Maria Grazia Chiuri verso “un nuovo percorso professionale” e la nomina di Pierpaolo Piccioli a unico direttore creativo della maison. “Dopo 25 anni di sodalizio creativo e di soddisfazioni professionali ci siamo dati l’opportunità di proseguire il nostro cammino artistico in modo individuale”, hanno detto i due.

E la poltrona di Dior l’aspetta davvero, adesso. Maria Grazia Chiuri sarà quindi la prima donna, e anche la prima italiana, a ricoprire il ruolo di direttore creativo nella maison francese.