Home Pop & Life News

Huawei punta sul 5G e rassicura gli utenti: «nessun problema con Google»

Le polemiche con l'amministrazione Trump non fermano il colosso cinese che poche ore fa ha presentato il nuovo Mate 20 X 5G

Le polemiche con l’amministrazione Trump non fermano il colosso Huawei, che proprio poche ore fa ha presentato il nuovo Huawei Mate 20 X 5G, primo smartphone dell’azienda dotato di tecnologia 5G.
Alimentato dal processore Kirin 980, HUAWEI Mate 20 X 5G promette un’esperienza d’uso con connettività ultra veloce, ampio display, lunga durata della batteria e molto altro. Lo smartphone monta un display da 7,2 pollici[1] e sfrutta un’ampia gamma di tecnologie brevettate per supportare le modalità di rete 5G standalone (SA) e non-standalone (NSA).

«Il lancio di HUAWEI MATE 20 X 5G in Italia rappresenta un’ulteriore prova del primato di Huawei, che si conferma l’unica azienda capace di offrire una soluzione 5G end-to-end su larga scala. Huawei è impegnata da diverso tempo a sviluppare un ecosistema 5G, dalle reti ai device. Con HUAWEI MATE 20 X 5G, diamo il benvenuto alla tecnologia 5G nei nostri dispositivi promettendo agli utenti un’esperienza immersiva, iperconnessa e proiettata nel futuro.” ha dichiarato Pier Giorgio Furcas, Deputy General Manager Consumer Business Group Huawei Italia. Che sul bando americano aggiunge: «per i nostri clienti non cambia niente, non abbiamo mai smesso di collaborare con Google e allo stato attuale la nostra partnership è pienamente operativa. Dopo il 20 agosto – data in cui scadrà la proroga concessa sul bando – i nostri smartphone continueranno a funzionare con Android».

Tornando ai tecnicismi, HUAWEI Mate 20 X 5G è dotato di una Matrix Camera, composta da tre obiettivi Leica montati con fotocamera grandangolare da 40MP, fotocamera ultra grandangolare da 20MP e un teleobiettivo da 8MP. HUAWEI SuperCool, un sistema di raffreddamento composto da una camera di vapore e tubi di calore in grafene, assicura che HUAWEI Mate 20 X 5G non si surriscaldi anche in caso di riproduzione di video in alta definizione o se l’utente lavora su applicazioni ad alta intensità grafica.

HUAWEI Mate 20 X 5G vanta una soluzione dual-chipset che, unita al processore Kirin 980, già testato dal mercato e al chipset Balong 5000, rappresenta il culmine degli investimenti di Huawei in Ricerca e Sviluppo per le tecnologie di rete mobile. Balong 5000 è un chipset multimodale di prossima generazione ed è quindi compatibile con diverse tecnologie di rete, dal 2G al 5G. La commutazione avviene a bassa latenza e a basso consumo energetico, migliorando notevolmente l’esperienza d’uso per gli utenti in qualsiasi modalità d’utilizzo. Il supporto di entrambe le modalità di rete 5G – stand alone e non-standalone – garantisce a HUAWEI Mate 20 X 5G la compatibilità con le reti 5G in qualsiasi fase di sviluppo in tutto il mondo.

Leggi anche