Home Pop & Life News

Guida rapida alla Design Week 2016

Design, moda, eventi. Gli inviti da recuperare per godersi questa settimana

Il Fuorisalone non fa così paura. Foto: Michele Testini

Il Fuorisalone non fa così paura. Foto: Michele Testini

Una settimana che i residenti di via Tortona a Milano continuano a detestare, ma che ogni anno segna sempre più eventi speciali, con una partecipazione popolare che ha dell’incredibile, per la gioia dei taxisti e dei promoter di party, soprattutto. Milano arriva alla Design Week più in forma che mai, grazie al lancio dell’Expo che l’anno scorso ha ridisegnato letteralmente la città. Tra eventi di design, di moda, cocktail, aperitivi e feste, abbiamo provato a mettere insieme quelli che per noi sono i posti da non perdere o gli inviti da recuperare per vivere al meglio questa settimana dove c’è sempre qualcosa da fare.

Design

Da martedì 12, BASE Milano, lo spazio già conosciuto come ex-Ansaldo, diventa il “Design Center” della Tortona Design Week: una serie di iniziative, tra sperimentazioni singole e collettive importanti, riservate al design internazionale con anche nomi di rilievo, tra cui Brionvega e Moleskine. Nendo porta in scena alla Facoltà Teologica il suo progetto “50 Manga Chairs”, legata al mondo del fumetto. Oggi apre anche la Plusdesign gallery in zona Ventura: in scena il duo iper creativo M/M Paris e una marea di altri nomi. Torna a Milano il super designer Marten Baas con il visionario progetto “New! Newer! Newest!”, in via Savona 33. L’incredibile studio giapponese YOY arriva per la prima volta all’Opificio 31 di via Tortona, con la sua selezione di design illusorio e ingannevole (una foto di una poltrona su cui ci si può sedere davvero, per farvi capire). L’Orto Cinetico, organizzato in via Palermo da Piuarch, è un progetto di arte optical, realizzato con fiori ed essenze botaniche. Al primo piano dell’hotel Nhow di via Tortona, va in scena Red Bull UpCycling, il progetto di riciclo creativo che ha coinvolto gli studenti di IED Milano, che hanno creato 18 progetti presentati in anteprima in occasione della Design Week a tema.

Mercoledì 13 è il giorno di Design Pride, la sfilata di design organizzata per la prima volta da Seletti, con partenza da piazzale Cadorna alle 19.30, che coinvolgerà nomi quali Toiletpaper, Gufram e Fabio Novembre, e terminerà la sua corsa in piazza Affari con un party.
Apre giovedì 14 aprile The Club House dei Tankboys, presso la Gigantic Gallery. Cos’è? Una mostra fotografica, ma non solo. È uno spazio per mettere in relazione l’architettura con le discoteche.
Da mercoledì a sabato, Samsung presenta al Samsung District di via Mike Bongiorno, una serie di talk, concerti e iniziative per “#HomeSmartHome”. Coinvolti Sylvia, Giorgieness, Marianne Mirage e Joan Thiele.

Mondi vicini

Martedì 12, Valentino organizza un cocktail per celebrare il lavoro di Solo, lo street artist che sta lavorando agli interni della boutique del marchio di via Montenapoleone, a tema Wonder Woman. Sempre oggi, Vivienne Westwood lancia la sua prima collezione di complementi per la casa assieme all’azienda Stories of Italy. Paul Smith da oggi presenta l’iconico Psychedelic Cactus di Gufram, reinterpretato in multicolor. Apre oggi in via Orobia la mostra di Nike, “The Nature of Motion”, dove dieci designer hanno esplorato e reinterpretato il tema di Natural Motion attraverso vari mezzi e materiali (e ospiterà un party a tema, il 13 aprile, con Pional e Wolf+Lamb). COS apre oggi le porte al design, per la quinta edizione consecutiva, presentando il progetto “Forest of Light” di Sou Fujimoto presso il Cinema Arti.

Mercoledì 13, nella nuova boutique di Manuel Ritz in via Solferino 1, verrà presentata la collezione di Karmak, assieme a una t-shirt realizzata dal marchio di moda, all’interno dell’esibizione “Texture of Light”. Per gli invitati, Trussardi celebrerà il suo mondo (e la sua home collection) con un evento in piazza della Scala al 5, nei suoi headquarter. In via Borgonuovo 16, Colmar racconterà “Haute Material”, un evento che racconta la continua ricerca e l’accostamento inedito dei materiali, con i progetti di Mauro Brazzo, Giulio Iacchetti, Emilio Nanni e Luca Pegolo. Assieme a Matteo Cibic, Replay terrà questa sera il cocktail nel suo store di Gae Aulenti per presentare tre sculture/cavalli rivestiti in denim. Inaugura oggi con un cocktail, per poi aprire al pubblico dal 14, il progetto di Diesel Living in collaborazione con Iris Ceramica, in via Bergognone 27.

Giovedì 14 aprile “Looking at Tod’s” Leo nella boutique di via della Spiga, una celebrazione del nuovo mocassino di casa Della Valle. Dodo, sempre lo stesso giorno, nello suo spazio in corso Matteotti, ha chiamato il designer Matteo Cibic per ridisegnare le figure che animano l’universo del marchio. A partire da oggi, Marni trasforma il suo spazio in viale Umbria in una sala da ballo colombiana, con il progetto “Marni Ballhaus”. Salvatore Ferragamo, all’interno dei suoi spazi di via Montenapoleone, proporrà la versione 2016 della sua collaborazione “Materia”, realizzata con Molteni&C.

Venerdì 15, Tag Heuer propone il party, su invito, per celebrare il suo super smart watch, Connected. A proposito di orologi, oggi verrà lanciato il nuovo modello di Casio G-SHOCK in collaborazione con Marcelo Burlon County of Milan.

Feste

Mercoledì 13, pronti al primo block party dell’anno. Elita organizza sul ponte di via Corsico l’imperdibile dj set gratuito di John Talabot, Marc Piñol, Pional e EnRoll aka Rame, dalle 17 alle 23. Per chi ha voglia di far tardi, arriva il capo della Sound Pellegrino, Teki Latex, al Saint Club. Per chi è affezionato al mondo degli hotel, al Magna Pars, Just This e Le Cannibale organizzano Hotel Room, una festa esclusivissima e gratuita.
Venerdì e sabato torna Hypermusic con due giorni di eventi free al Teatro Principe, con, tra gli altri, Tornado Wallace e Ben Pearce.
Sabato 16, dalle 17, da segnalare il back to back di Daphni e Floating Points in via Orobia 15. È anche il giorno giusto per gustarsi una dell’eccellenze di Milano, Stefano Fontana, con un dj set su invito in via Tortona 37, assieme a Toyota (nella stessa location, il giorno prima, anche Felix Martin degli Hot Chip).

Domenica 17, il gran finale marchiato Red Bull Music Academy: la leggenda hip hop Jazzy Jeff, assieme a Onra e Anthony Naples alle Cristallerie Livellara.

Altre notizie su:  design week fuorisalone