Design Weed * From Ash to Business: l’antiproibizionismo declinato senza stereotipi | Rolling Stone Italia
Home Pop & Life News

Design Weed * From Ash to Business: l’antiproibizionismo declinato senza stereotipi

A Milano, durante la settimana del Salone del Mobile, il design si veste di canapa: i massimi esponenti del mondo imprenditoriale legato alla canapa – dai cosmetici all’agricoltura, passando dalla bioplastica per stampanti 3D – si uniscono per affermare una nuova cultura aziendale basata su sostenibilità dei materiali e il recupero di antiche risorse

Labrutepoque, studio fotografico e associazione culturale milanese, saluta l’arrivo del Salone e del FuoriSalone 2017, aprendo le sue porte alla prima edizione di Design Weed * From Ash to Business, format che nasce, più che dall’interesse per la canapa, dalla maturata consapevolezza di dover affermare dei principi che riescano a superare lo stereotipo sull’argomento. Questo primo appuntamento vede come protagonista un’eclettica rassegna delle grandi potenzialità della pianta, arricchita da una stampante 3D in azione che sforna piccoli oggetti in bio plastica derivati da essa.

L’appuntamento è domenica 2 aprile, dalle ore 15:00, in via Crescenzio 6, dove la corte di Labrutepoque si arricchirà di 50 piantine, accompagnando gli ospiti al dibattito sull’enorme valore di questa pianta millenaria. Ad animare il pomeriggio al fianco degli espositori – Kanèsis, Canapuglia, Hemprinted e Sir Canapa – ci sarà Stefano Zambon Trio, talentuoso terzetto jazz milanese.

Per sottolineare il ruolo della canapa, Moreno Pisto, direttore di Urban, guiderà la conversazione tra Claudio Natile e Giovanni Milazzo, rispettivamente responsabile di Canapuglia e fondatore di Kanèsis, due dirompenti realtà imprenditoriali italiane legate allo sfruttamento della canapa: due mondi apparentemente lontani, collegati dall’incredibile potenziale di questa pianta, che la rende una risorsa pienamente sostenibile sia nell’high tech che nei business più tradizionali.

«La canapa può essere trasformata in molteplici modi che non siano cenere» dichiara Marina Miggiano, responsabile della comunicazione di Labrutepoque. «Ospitare storie di business innovativi nati dall’impiego alternativo della canapa, dalle nuove tecnologie al food, per superare gli stereotipi e promuovere una nuova cultura imprenditoriale che riesca a valorizzare antiche risorse e nuove opportunità è l’obiettivo principale di questa e delle prossime edizioni di Design Weed * From Ash to Business».

Ore 15: mostra e accompagnamento musicale dello Stefano Zambon Trio
Ore 18: Design Weed Talks: Moreno Pisto incontra Kanèsis e Canapuglia
Ore 20: Closing Djset a cura di Eurocrash: la manifestazione si chiuderà con il djset hot funk di Eurocrash, piattaforma di promozione e produzione artistica e ponte culturale tra visioni creative.