Home Pop & Life Motori

Roma Motodays 2019, la festa delle due ruote sta per cominciare

Presentata al CONI l’undicesima edizione del Salone della Moto e dello Scooter. Testimonial di quest’anno il quattro volte iridato in Superbike Carl Fogarty e il nove volte campione del mondo di motocross Tony Cairoli

Carl Fogarty. Foto di Jamie McDonald /Allsport

L’undicesima edizione di Roma Motodays si prepara ad andare in scena in Fiera Roma nel lungo weekend che inizierà giovedì 7 marzo e si concluderà domenica 10.
Il primo marzo nella Sala Rossa delle Piscine del CONI, alla presenza di un nutrito numero di rappresentanti dei media, si è svolta la presentazione stampa. A fare gli onori di casa, il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, che ha voluto portare il suo saluto a Roma Motodays e ha plaudito all’unione tra lo sport motoristico e Fiera Roma. Al tavolo dei relatori, anche l’ing. Pietro Piccinetti, amministratore delegato di Fiera Roma e il Presidente della Federazione Motociclistica Italiana Giovanni Copioli.
Durante la presentazione sono stati annunciati due grandi testimonial di quest’anno: il quattro volte iridato in Superbike Carl Fogarty e il nove volte campione del mondo di motocross Tony Cairoli, che saranno presenti in Fiera Roma durante i giorni di Roma Motodays.

GIOVANNI MALAGO’: IL CONNUBIO TRA FIERA E SPORT

“Il nostro Comitato Olimpico gode di grandissimo prestigio internazionale e il merito è anche di Federmoto e del lavoro che porta avanti da anni. In particolare è fondamentale l’attività in sinergia con Fiera Roma perché promuove e sostiene le due ruote a tutti i livelli con particolare attenzione al territorio” detto il presidente del CONI, Giovanni Malagò. “Molte altre federazioni dovrebbero impegnarsi nel sostegno di grandi eventi come Roma Motodays che sposano sia l’aspetto sportivo sia quello quotidiano accontentando ogni categoria di pubblico. Eventi come Roma Motodays sono un plus economico per il CONI, per Federmoto e anche per Fiera di Roma.
“Il connubio con Fiera di Roma è importante, sarebbe stato il fulcro di alcune attività sportive da realizzare nel dossier delle Olimpiadi di Roma 2024”, ha aggiunto Giovanni Malagò. “Quest’idea che può sembrare così avveniristica, così coraggiosa e così diversa non è mia, ma e particolarmente vincente ed è copiata e mutuata da quello che succede nelle grandi metropoli dove gli spazi fieristici sono gli unici che permettono di sviluppare la perfetta integrazione fra il core business polo fieristico e le istanze del mondo sport a 360 grandi. Si può fare in pianta stabile ma anche una tantum, ed è uno spazio al servizio dello sport nazionale.”

PIETRO PICCINETTI: UN RUOLO DI SUPPORTO SOCIALE

“Grandi eventi come Roma Motodays non solo consentono di unire domanda e offerta, ma rivestono un ruolo di supporto sociale relativamente a tematiche quali mobilità sostenibile e sicurezza stradale per migliorare lo stile di vita delle persone”, ha detto l’ing. Pietro Piccinetti, amministratore delegato di Fiera Roma. “Roma, per la sua storia e posizione, non poteva non avere una manifestazione legata alle due ruote vista la grande presenza di motoveicoli sulle strade oltre 395.000 mila. Le fiere da sempre sono una risorsa economica e sociale fondamentale, ricordiamo l’Italia rappresenta una vera eccellenza nel settore fieristico non solo come presenze ma anche come indotto generato. Fiera Roma è una società privata che porta avanti una mission pubblica, il successo dei nostri eventi sviluppa un volano importante per il territorio e per fare questo abbiamo bisogno di collegamenti diretti con la città.”

GIOVANNI COPIOLI: DIFFONDERE LA CULTURA DEL MOTOCICLISMO

“Ringrazio il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, per le belle parole spese nei confronti della FMI e l’A.U. di Fiera Roma, Ing. Pietro Piccinetti, per la fattiva collaborazione che anche quest’anno coinvolgerà la Federazione Motociclistica Italiana e Roma Motodays, un evento che trasmette passione per la moto”, ha detto Giovanni Copioli, Presidente FMI. “Da giovedì 7 a domenica 10 marzo il salone capitolino ospiterà numerose attività della FMI e ciò rappresenta un’ottima opportunità per perseguire uno dei nostri principali obiettivi: diffondere la cultura del motociclismo. Roma è una delle metropoli europee con maggiore diffusione di veicoli a due ruote, motivo per cui riteniamo fondamentale la nostra presenza a Motodays, articolata in vari aspetti: mototuristico, sportivo e vintage. La nostra federazione si occupa di motociclismo sotto ogni punto di vista e lavoriamo quotidianamente per rappresentare tutti gli utenti delle due ruote a motore”.

LE INIZIATIVE DI ANCMA

È intervenuto poi Claudio De Viti, Direttore Settore Moto di ANCMA, che ha fatto il punto sul mercato moto. “Il mese di febbraio il mercato si è fermato dopo anni di ripresa, anni sempre segno più. Noi speriamo che Roma Motodays sia utile per stimolare l’interesse per le due ruote”. De Viti ha riepilogato le iniziative portate avanti da Confindustria ANCMA per le due ruote motorizzate: dal guardrail salvamotociclisti alle proposte legate al Codice della Strada, relative ad esempio all’utilizzo degli scooter elettrici e all’accesso di moto e scooter nelle corsie prefenziali.

LA PARTNERSHIP CON ANAS

A proposito del guardrail salvamotociclisti è intervenuto l’ing. Lelio Russo, dirigente di ANAS, che per la prima volta è partner di Roma Motodays. La nuova barriera, interamente progettata da un team di ingegneri dell’Anas, ha superato i crash test anche con un mezzo pesante 38 tonnellate lanciato contro la barriera a 65 km/h con un angolo di impatto di 20°. L’ing. Russo ha annunciato anche il progetto relativo alle smart road, con il monitoraggio dinamico attraverso il proprio smartphone.

CARL FOGARTY

Per l’undicesima edizione di Roma Motodays il testimonial d’eccezione arriva dalla Gran Bretagna: nei padiglioni di Fiera Roma ci sarà il leggendarioCarl ‘King’ Fogarty. ‘Foggy’ si è laureato quattro volte campione del mondo della Superbikedopo aver vinto tre volte il famigerato Tourist Trophy all’Isola di Man, dal 1988 al 1990. Vincitore di ben 59 gare in sella alla Ducati 916 e 996, Fogarty ha conquistato i suoi allori in Superbike nel 1994, 1995, 1998 e 1999 esi è ritirato nel 2000, a soli 35 anni, a causa di un rovinoso incidente che gli ha compromesso la mobilità del braccio sinistro. Da allora si è dedicato sporadicamente all’attività di team manager, ma è rimasto indimenticato nel cuore degli appassionatiper il suo stile vincente per i suoi ‘occhi di tigre’. Attualmente Fogarty è brand ambassador e consulente del marchio CCM Motorcycles e ha sviluppato una ‘Foggy Edition’ in versione limitata di 300 esemplari dellaSpitfire.Carl Fogarty sarà in Fiera Roma nelle giornate di giovedì, venerdì e sabato.

TONY CAIROLI

Fresco vincitore per l’undicesima volta degli Internazionali d’Italia di Motocross, Tony Cairoli sarà presente a Roma Motodays. Il nove volte campione del mondo arriverà in Fiera Roma direttamente dalla pista di Neuquen, in Patagonia, teatro della prima sfida iridata della stagione, che andrà in scena proprio nel weekend precedente. Conla sua proverbiale disponibilità, Tony Cairoli incontrerà il pubblico di Roma Motodays, firmerà autografi e risponderà alle loro domande nelle giornate di sabato e domenica. In esposizione anche la sua moto.

Leggi anche