Home Pop & Life Motori

Porsche On Board, tavole in acqua e via col vento (e con i cavalli motore)

Siamo stati in Calabria per guidare in libertà e per una tappa delle Kitefoil World Series 2019

Alzi la mano chi non ha si è mai immaginato al volante di una Porsche, con la capotte abbassata e una tavola da surf infilata nel posto del passeggero, magari sule strade californiane facendo rotta verso Malibù, Prismo Beach o Baja. Sarà per via della lunga tradizione cinematografica che ha da sempre riportato l’affinità tra surfisti e Porsche, ma l’immagine di una 911 o di una Speedmaster con tavola al seguito l’abbiamo un po’ tutti. Passano gli anni, si succedono i modelli della casa tedesca ma il legame resta, dagli Stati Uniti all’Europa e le tavole finiscono sempre sul sedile o sul tetto di una Porsche. Una delle versioni moderne dell’abbinamento perfetto è quello che riguarda una delle ultime varianti in tema di surf come il kite surf, che siamo andati a verificare direttamente sulla spiaggia di una sorta di California italiana, quella spiaggia di Gizzeria, in Calabria, dove nei giorni scorsi è andata in scena una delle prove del Trofeo Porsche On Board, all’interno del campionato 2019 Kitefoil World Series.

Non solo surf in senso stretto, quindi, per l’immaginario che lega le onde e il vento a Porsche, ma anche una delle sue più recenti varianti come l’hydrofoil. Una delle declinazioni del kite surf che permette al rider di volare letteralmente sull’acqua, grazie alla lunga pinna in carbonio che solleva la tavola dalla superficie dell’acqua, direzionale dalla vela simile a quella di un parapendio e dal vento, anche non esageratamente potente. Sulla spiaggia di Hang Loode Beach a Gizzeria Lido, a darsi battaglia durante un fine settimana di sole, vento e protezioni solari come non ci fosse un domani, si sono presentati più di ottanta riders da tutto il mondo, che nel totale di scenografiche gare tra boe e imbarcazioni a segnare le rotte, hanno percorso qualcosa come quattrocento chilometri in totale.

L’occasione, per Porsche è stata anche quella di presentare alcune delle ultime novità, ideali certamente per scorrazzare tavola al seguito, ma anche per tanto altro, non c’è dubbio. Se Porsche si è presentata in spiaggia con tre nuovi modelli, noi quei tre nuovi modelli li abbiamo testati sulle strade della Calabria, tra mare e colline, strade urbane e strade isolate (talvolta parecchio isolate). A turno ci siamo seduti al volante della nuova Panamera Turbo S E-Hybrid ST, della Cayenne Coupé, super ospite del fine settimana calabrese per una delle sue prime apparizioni in pubblico e, ultima ma non certamente in ordine (nostro) di gradimento, la 718 Boxter GTS di quell’azzurro perfetto per una giornata di surf e la capotte abbassata per prendersi tutto il vento che serve per non arrivare a destinazioni troppo pettinati. Fra le novità pensate dalla casa tedesca per l’occasione, anche una serie limitata di tavole in fibra di carbonio, realizzate a mano e colorate con le grafiche della storia del Motorsport della Casa di Zuffenhausen, oltre a diversi kite firmati Ozone e dedicati al Trofeo. Dopo Gizzeria, le prossime tappe del Trofeo Porsche On Board saranno quelle in programma a Villasimius (Sardegna) dal 6 all’8 Settembre e a Stagnone (Sicilia), dal 20 al 22 settembre.

Leggi anche