Home Pop & Life Moda

Gus Van Sant ha girato una miniserie con Alessandro Michele per Gucci

Al centro c'è la nuova collezione dal titolo 'OUVERTURE of Something that Never Ended' che sarà presentata durante il GucciFest, festival di moda e cinema digitale che si svolgerà dal 16 al 22 novembre

Gus Van Sant e Alessandro Michele sul set

Foto: Paige Powell

La nuova collezione Gucci, dal titolo OUVERTURE of Something that Never Ended, sarà presentata per la prima volta attraverso una miniserie, che sarà possibile vedere durante il GucciFest, festival di moda e cinema digitale in programma dal 16 al 22 novembre.

Girata a Roma e co-diretta dal regista Gus Van Sant e Alessandro Michele, la serie in sette puntate ha come protagonista l’attrice, artista e performer Silvia Calderoni, impegnata in una surreale routine quotidiana in diversi scenari della città, mentre incontra una serie di talenti internazionali e amici della Maison, fra cui: Paul B. Preciado, Achille Bonito Oliva, Billie Eilish, Darius Khonsary, Lu Han, Jeremy O. Harris, Ariana Papademetropoulos, Arlo Parks, Harry Styles, Sasha Waltz e Florence Welch.

I sette episodi verranno trasmessi quotidianamente nel corso del festival in esclusiva su YouTube Fashion, Weibo, Gucci YouTube e inseriti nel sito dedicato GucciFest.com, rivelando gradualmente la nuova collezione giorno per giorno.

Come anticipato da Alessandro Michele lo scorso maggio, la presentazione della prossima collezione è una nuova narrazione gioiosa e a cadenza irregolare, non più vincolata dalla vecchia nozione di stagionalità, ma più vicina alla sua vocazione espressiva e raccontata fondendo regole e generi, nutrendosi di nuovi spazi, codici linguistici e piattaforme di comunicazione.

Oltre alla serie OUVERTURE of Something that Never Ended, GucciFest proporrà anche fashion film che celebrano le creazioni di quindici giovani stilisti indipendenti: Ahluwalia, Shanel Campbell, Stefan Cooke, Cormio, Charles De Vilmorin, JordanLuca, Mowalola, Yueqi Qi, Rave Review, Gui Rosa, Rui, Bianca Saunders, Collina Strada, Boramy Viguier e Gareth Wrighton.