Home Pop & Life

È stato rimosso il bus abbandonato di ‘Into the Wild’

Si trovava in un remoto parco naturale dell'Alaska e moltissime persone ogni anno cercavano di raggiungerlo, causando non pochi problemi e richiedendo operazioni di salvataggio pericolose e costose

Come riporta ABC News, ieri è stato rimosso in Alaska il bus di Into the Wild – il film di Sean Penn del 2007 tratto da un libro omonimo uscito nel 1996, che racconta la storia di Christopher McCandless, un ragazzo di 24 anni che aveva deciso di trasferirsi in Alaska per vivere di ciò che avrebbe trovato in natura.

Christopher McCandless era stato ritrovato morto nel 1992 all’interno del bus, morto d’inedia. Partendo dal suo diario, lo scrittore americano Jon Krakauer, interessatosi al caso, aveva scritto Into the Wild. Nel corso degli anni il bus – che si trovava in un parco nazionale – era diventato una specie di attrazione per tantissimi visitatori appassionati della storia, ma il viaggio era molto rischioso e ci sono stati diversi casi di turisti costretti a chiamare i soccorsi nel tentativo di raggiungerlo. Per evitare tutto ciò da tempo si parlava di rimuoverlo. 

La rimozione è stata effettuata con un elicottero, e ora si aspetta di decidere cosa fare del bus che, secondo la polizia locale, “ha richiesto operazioni di salvataggio sempre più pericolose e costose e che stava mettendo a rischio la vita di alcuni visitatori”.

Leggi anche