Amici come prima: gli ex che hanno sotterrato l’ascia di guerra | Rolling Stone Italia
Home Pop & Life

Amici come prima: gli ex che hanno sotterrato l’ascia di guerra

Da Demi Moore e Bruce Willis, amici «in salute e in malattia», passando per Brad Pitt che scrive gli auguri a Jennifer Aniston, Madonna che dice di amare ancora Sean Penn, Andrew Garfield che si conferma il più grande fan di Emma Stone. Perché sul red carpet un amico vale molto più di un tesoro

Brad Pitt e Gwyneth Paltrow nel 1997

Foto: Ron Galella Collection/Getty Images

Tra le tante domande che regolano la nostra esistenza e per le quali è pressoché impossibile trovare una risposta che sia universalmente considerata giusta, ve n’è una che mi sta davvero a cuore: «Esiste l’amicizia tra uomo e donna?». In altri termini (e più inclusivi): «Esiste l’amicizia tra due persone che potenzialmente potrebbero finire a letto insieme?». Il quesito è tutto fuorché banale: d’altronde, se anche l’Accademia della Crusca si prende la briga di fornire una spiegazione al termine friendzone (letteralmente: «zona d’amicizia»; praticamente: «sei mio amico e tra fare sesso con te e la castità a vita scelgo la seconda»), significa che un rapporto sessualmente disinteressato, in fondo in fondo, davvero non c’è. A meno che la suddetta coppia non sia già finita a letto, convolando in qualche caso persino a nozze, riproducendosi nondimeno e, in definitiva, lasciandosi. Allora sì che credo che possa esistere questo tipo di amicizia. Sempre che tra i prima-amici-e-poi-ex si faccia una bella cosa: sotterrare l’ascia di guerra.

Bruce e Demi

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Demi Moore (@demimoore)

Primi della lista, Bruce Willis e Demi Moore sono l’esempio di due ex coniugi che hanno decisamente sotterrato l’ascia di guerra a favore di un’amicizia davvero invidiabile. Si conoscono nel luglio 1987 a Los Angeles, si sposano a novembre a Beverly Hills e mettono al mondo tre figlie nel giro di sette anni. Poi il divorzio, dopo voci di infedeltà (c’è chi sostiene fosse poliamore) di entrambi, ma nessun rancore. In un’intervista a Rolling Stone, Bruce dice «Continuo ad amare Demi» e «La nostra amicizia continua». E, infatti, così è. Tanto che entrambi si invitano ai rispettivi, successivi matrimoni (anche se quello di Demi con Ashton Kutcher naufraga), arrivando persino a condividere quattro settimane di lockdown insieme nell’aprile 2020. Perdipiù, con pigiami matchy-matchy per tutta la famiglia allargata. Fino a quando, lo scorso settembre, Demi pubblica un post su Instagram dove comunica che Bruce soffre di afasia e che la loro famiglia è forte e unita. Ed ecco come si può divorziare, continuando da amici a far fede a quel voto che dice: «Nella buona e nella cattiva sorte, in salute e in malattia».

Brad e Jennifer

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da RadarOnline (@radaronline)

Cosa c’è di più hollywoodiano di un primo appuntamento concordato dai rispettivi manager? È il caso di Brad Pitt e Jennifer Aniston, che nel 2000 si sposano, ma già cinque anni dopo spezzano il cuore a milioni di persone con un comunicato: «Ci separiamo». Da quel momento i due tirano dritto, ognuno per la propria strada, lungo la quale ci sono fidanzamenti, una mezza dozzina di figli, separazioni. Il 2017, l’anno del ritorno: ma in amicizia. US Weekly rivela che Brad si è rimesso in contatto con Jen per scriverle gli auguri di compleanno e lei, due anni dopo, lo invita al party esclusivo per i suoi 50. A quel punto, è chiaro che le acque sono chetate. Basta vedere la loro intesa ai SAG Awards del 2020 dove, tra risate e linguaggio del corpo (eh), qualcuno ci vede malizia. Niente di più sbagliato: People conferma che i due «sono amici e felici l’uno per l’altra», e che «lei è felice di riavere Brad nella sua vita come amico, ma questo è tutto». L’ultimo episodio a conferma è quanto succede a una lettura live (e su Zoom) del copione del film Fast Times at Ridgemont High (Fuori di testa), durante il lockdown di settembre 2020. Brad e Jen leggono un dialogo sexy tra due protagonisti, e mentre tutti gli attori connessi se la ridacchiano, il web tesse trame romantiche. Tutto questo, però, avvalora solo ciò che qualche mese prima riportava sempre US. E cioè che «non c’è niente di romantico tra Brad e Jen. In realtà entrambi trovano esilarante che i fan siano così ossessionati dall’ipotesi che tornino insieme». Infatti, a oggi, così non è stato.

Brad e Gwyneth

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da & (@iconic.drama)

Altro amore, altra amichevole corsa per Brad Pitt. Che, prima di conoscere Jennifer, ha una relazione dal 1994 al 1997 con l’allora ventenne (o poco più) Gwyneth Paltrow, conosciuta sul set di Seven. I due sono affiatatissimi, tanto che Brad dopo due anni si propone a Gwyneth, salvo poi mollarsi qualche mese dopo (e la storia di Brad sappiamo come va avanti). Dei due non si parla più, anzi, ci si scorda proprio, almeno fino al gennaio 2020, quando Gwyneth rilascia un’intervista a Harper’s Bazaar in cui dice di essere «amica di Brad Pitt». Cosa che trova conferma (e che conferma!) solo qualche giorno fa, quando in un’intervista pubblicata sul sito di Goop, il brand di Gwyneth, lei scherza dicendo di aver «finalmente trovato quel Brad che avrei dovuto sposare, mi ci sono giusto voluti vent’anni (il suo attuale marito si chiama Brad Falchuk, nda)», mentre lui blocca ogni fantasia romantica con un «è bello averti come amica oggi». E giù a dirsi che l’un l’altro un «I love you», che non è il «ti amo» che hanno riportato i media nostrani. Piuttosto, «ti voglio bene».

Angelina, Jonny e Billy Bob

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da @arismoodboarddd

Prima di diventare la moglie (ma non certo l’amica) di Brad Pitt, nel 2005 Angelina Jolie aveva già iscritto nel proprio palmarès amoroso due matrimoni: il primo, quello con Jonny Lee Miller, conosciuto sul set di Hackers nel 1995; il secondo, quello con Billy Bob Thornton, complice questa volta il set di Falso tracciato, nel 1999. Sposata con Jonny dal 1996 al 1997 e con Billy Bob dal 2000 al 2003, Angelina è la testimonianza che si possono avere matrimoni lampo e poi tornare amici come prima. Magari scrivendo una prefazione al loro libro, come è successo nel 2012 con l’autobiografia di Thornton. Oppure più semplicemente rilasciando un’intervista a BuzzFeed ammettendo che Jonny Lee Miller è «ancora un grande amico».

Sean e Madonna

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da ❤️ Lovers (@lovers.rs)

Si incontrano sul set di Material Girl nel febbraio del 1985, si sposano nell’agosto dello stesso anno, nel dicembre 1988 divorziano. Ecco la breve e turbolenta storia della coppia più cool degli anni Ottanta: Madonna e Sean Penn. I due ex che tra denunce per violenza domestica (salvo poi ritirarla) da parte di lei e ammissioni di colpa («Ero vanitoso e bevevo troppo») da parte di lui, ancora oggi si professano grandi amici. Tanto che nel 2016, dal palco dell’evento benefico dell’associazione Sean Penn and Friends, Madonna dice: «Sean, ti amo dal primo momento in cui ho messo i miei occhi su di te, e ti voglio bene ancora allo stesso modo». Mentre dalle poltrone del Late Night Show due anni dopo lui le fa eco: «Amo molto la mia prima moglie, non c’è nulla di paragonabile».

Tim e Helena

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da fansdetimburtonyhelena (@timburton_helenabonhamcarter)

Non so voi, ma io quando penso a Tim Burton non posso fare a meno di pensare anche a Helena Bonham Carter. Conosciutisi nel 2001 sul set del Pianeta delle scimmie, i due nomi più stravaganti del cinema 90/00s iniziano una relazione che non li vede mai arrivare all’altare (cosa più unica che rara). Dopo tredici anni, due figli e due case separate ma vicine, ecco che nel 2014 si arriva alla separazione, di cui Helena parla nella cover di Harper’s Bazaar del 2016. E mentre ammette che nei mesi subito dopo la rottura con Tim avrebbe voluto avere sulla fronte l’adesivo «Maneggiare con cura», ecco che torna al presente: «Andiamo davvero parecchio d’accordo. Lo capisco molto bene e lui capisce me. Potrebbe essere più facile lavorare insieme senza stare più insieme. Ogni volta mi scrittura con grande imbarazzo». Sono pur sempre gente del cinema, eh.

Cameron e Justin

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Cameron Diaz Fans (@cameron_diaz_p)

Come per (quasi) tutte le relazioni sotto i riflettori, anche per Cameron Diaz e Justin Timberlake la rottura avviene a causa delle difficoltà nel conciliare gli impegni lavorativi di entrambi. O almeno così dicono nel 2007, quando hanno alle spalle quattro anni d’amore che li ha visti molto uniti fin dal primo colpo di fulmine ai Kids’ Choice Awards del 2003. Tuttavia, abbiamo visto che non tutte le separazioni vengono per nuocere, neppure sul red carpet: e infatti, Cameron e Justin solo qualche mese dopo ne fanno parecchi insieme, per il lancio del film Shrek 3. Questioni di contratto o di ex in buoni rapporti? Forse entrambe le cose. D’altronde (e come riportato da People) loro l’avevano detto: «Abbiamo posto fine alla nostra relazione, e l’abbiamo fatto reciprocamente e da amici, con amore e rispetto continuo l’uno per l’altra». Il che dev’essere proprio vero, se nel 2011 girano insieme Bad Teacher. E se c’è chi, vicino alla coppia, diceva già a suo tempo di vederli bene insieme, a questo punto meglio come buoni amici.

Emma e Andrew

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Andrew Russel Garfield (@andrewgarfield_op)

Leggenda narra che, se interpreti Spider-Man, finisci per fidanzarti con la quota rosa di turno. Così è stato per gli apripista Tobey Maguire e Kirsten Dunst, così è oggi per Tom Holland e Zendaya. Nel mezzo, così è stato anche Emma Stone e Andrew Garfield, galeotto il set di The Amazing Spider-Man del 2011, dove i due lavorano insieme e iniziano a frequentarsi. La cosa va avanti per quattro anni, fino a che nel 2015 US Weekly rivela che, dietro la rottura, c’è lo stress fisico e psicologico per il ruolo di Andrew in Silence di Martin Scorsese. Chissà. Fatto sta che Andrew ed Emma non sono due che sotterrano l’ascia di guerra, semplicemente perché l’ascia non c’è. La dimostrazione è tutta nelle parole di Andrew a Vanity Fair nel 2017, dopo la vittoria di Emma ai Golden Globe con La La Land: «Teniamo tantissimo l’uno all’altra, e questo è un dato di fatto, un sentimento assoluto. C’è così tanto amore e così tanto rispetto tra noi. Sono il suo più grande fan, quindi per me è stata una gioia poter assistere al suo successo e osservarla diventare l’attrice che è». Ce ne fossero, di ex così.

Jim e Jenny

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da @nostalgiadiariess

A proposito di ex amorevoli, che dire di quello che fa Jim Carrey verso Evan, il figlio autistico di Jenny McCarthy? Jim ha avuto modo di legarsi a Evan tra il 2005 e il 2010, ossia durante gli anni della sua relazione con Jenny. Le cose vanno così bene che, non appena la coppia annuncia la rottura, Evan accusa il contraccolpo, il che porta anche Jenny a puntare il dito contro Jim, accusandolo di aver voltato le spalle al bambino. Sembra buttare male, ma la cosa comunque si risolve e, anzi, ancora oggi non manca occasione perché Jim dimostri il suo affetto a Jenny, e Jenny a Jim. Lui, portando avanti l’interesse e i finanziamenti di fondi a sostegno per bambini autistici; lei, difendendolo nel 2014 in un battibecco con Shia LaBeouf, che accusa Jim di non essere un buon padre. E Jenny lo fa, con qualcosa che suona come: «Io e Jim siamo amici da quando ci siamo lasciati. È un padre amorevole. E ora giù le mani dalla nostra famiglia».

Naomi e Liev

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Naomi Watts (@naomiwatts)

I figli: ciò che ti lega per sempre al partner con cui, nell’idillio amoroso, hai deciso di metterli al mondo. E per i quali, tra gli ormai ex, è buona cosa si mantengano buoni rapporti. Un po’ come ci insegna una delle coppie (che furono) più durature di Hollywood: Naomi Watts e Liev Schreiber. Il colpo di fulmine avviene al Met Gala del 2005, che apre le porte all’amore e alla genitorialità, con Alexander Pete che nasce nel 2008 e Samuel Kai nel 2009. I figli diventano il centro della vita di Naomi e Liev, anche se non possono niente contro la rottura dei genitori nel 2016, lasciandoli però in rapporti più che amichevoli. Tanto che fanno uscite a quattro con i nuovi rispettivi partner – Billy Crudup e Taylor Neisen –, fotografandosi addirittura alla cerimonia di graduation dell’ormai tredicenne Kai. Il tutto per poi condividere lo scatto su Instagram con tanto di hashtag che vale più di mille parole: #modernfamily.

Lisa e Jason

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Jason♡Lisa (@momoa.bonet)

Insieme dal 2005 e sposati dal 2017 al 2022, Jason Momoa e Lisa Bonet sono il più recente caso di ex che non covano rancore, rimanendo buoni amici. Niente di sorprendente, considerato che Lisa aveva già dato prova di questa ammirevole capacità portando avanti l’amicizia con Lenny Kravitz, suo primo marito, nonché padre della loro unica figlia Zoë. Conosciutisi in un jazz club nel 2005, Jason e Lisa fanno coppia fissa per ben diciassette anni, diventando genitori due volte (per Lisa è la terza, dettaglio) e dimostrando che l’amore va oltre la differenza d’età (altro dettaglio). Poi l’annuncio della rottura lo scorso gennaio, a cui seguono voci su certi malumori tra i due o, al contrario, su un loro ritorno di fiamma. Fino a che sul red carpet degli Oscar dello scorso marzo, intervistato da Access Hollywood, Jason taglia corto riassumendo tutto il loro rapporto passato e presente con una frase che zittisce chiunque: «Non torniamo insieme. Siamo una famiglia».