Home Politica

Vittorio Feltri si è dimesso dall’Ordine dei giornalisti

Il fondatore di 'Libero' afferma di averlo fatto per protestare contro una "persecuzione" nei suoi confronti da parte dell'Ordine

Vittorio Feltri nel 2015. Foto Silvia Morara\Mondadori Portfolio\Mondadori via Getty Images

Come riporta il Giornale, il fondatore di Libero Vittorio Feltri avrebbe deciso di dimettersi dall’Ordine dei giornalisti. L’avrebbe deciso per protestare contro i tentativi dell’Ordine di disciplinare le sue sparate su meridionali, musulmani e omosessuali.

“Perché lo abbia fatto lo spiegherà lui, ma io immagino che sia una scelta dolorosa per sottrarsi una volta per tutte all’accanimento con cui da anni l’Ordine dei giornalisti cerca di imbavagliarlo e limitarne la libertà di pensiero a colpi di processi disciplinari per presunti reati di opinione e continue minacce di sospensione e radiazione”, ha scritto Alessandro Sallusti sul Giornale anticipando la notizia.

Come ha spiegato lo stesso Feltri al Corriere, “da anni l’Ordine mi rompe, soprattutto per i titoli di Libero, nonostante ci sia un direttore responsabile, non ne posso più. Me ne vado da un ente inutile, che esercita azioni nei miei confronti con un chiaro fumus persecutionis. Mi hanno spesso censurato, mi hanno sospeso, ora ho addirittura tre procedimenti, ma se ne occupa il mio avvocato, e gli farò anche causa per danni morali”.