Home Politica

Un primo test sull’uomo del vaccino per il COVID-19 è andato a buon fine

Lo riporta 'The Lancet', spiegando che è comunque presto per cantare vittoria: per una valutazione dei risultati finali dello studio bisognerà aspettare almeno sei mesi

OLGA MALTSEVA/AFP via Getty Images

La corsa al vaccino per il coronavirus al momento vede circa 100 progetti in via di sviluppo. Come riporta la prestigiosa rivista scientifica The Lancet, a quanto pare il primo test su esseri umani di uno di questi vaccini è andato a buon fine: il vaccino sembra essere sicuro e sembra indurre una rapida reazione immunitaria contro il virus SARS-CoV-2 negli esseri umani.

Il risultato arriva da uno studio – finanziato da National Key R&D Program of China, National Science and Technology Major Project e CanSino Biologics – su 108 adulti sani durato 28 giorni: sono state testate diverse dosi e si è constatato che tutte inducono specifiche risposte immunitarie nella maggior parte dei partecipanti a partire dal 14 giorno, con le dosi più alte che hanno causato anche effetti collaterali quali febbre, stanchezza, dolori muscolari in alcune dei soggetti su cui è stato sperimentato.

The Lancet spiega che è comunque presto per cantare vittoria: per una valutazione dei risultati finali dello studio bisognerà aspettare almeno sei mesi, perché sono necessari altri test sopratutto per vedere se la reazione immunitaria indotta dal vaccino è efficace come protezione dall’infezione del virus. Ma lo studio suggerisce che c’è potenziale per ulteriori ricerche al riguardo.

Altre notizie su:  coronavirus COVID-19 pandemia vaccino