Home Politica

Trump ha già detto di aver vinto le elezioni, anche se è ancora tutto in bilico

Il presidente sta cercando di sfruttare i ritardi nel conteggio dei voti via posta in alcuni stati chiave per mettere in dubbio il risultato delle elezioni, minacciando di andare davanti alla Corte Suprema

AP Photo/Jacquelyn Martin

Questa notte, in un discorso a una folla senza mascherina alla Casa Bianca, il presidente americano Donald Trump ha diffuso bugie e disinformazione sui risultati delle elezioni presidenziali – che sono ancora senza un vincitore certo – e annunciato la sua intenzione di invalidare milioni di voti espressi legalmente.

Trump ha affermato che i Democratici e i media stiano cospirando contro il popolo americano e ha detto che i primi risultati delle elezioni lo proiettavano a “vincere tutto” e “improvvisamente sono cambiati”. Ovviamente non è andata così: i risultati delle elezioni stanno ancora arrivando e probabilmente continueranno ad arrivare man mano nelle prossime ore e nei prossimi giorni.

“All’improvviso si è fermato tutto”, ha detto Trump. “Questa è una truffa al popolo americano. È una vergogna per il nostro Paese. Ci stavamo preparando a vincere queste elezioni. Francamente, abbiamo vinto queste elezioni. L’obiettivo ora è assicurare la regolarità delle elezioni per la nazione”.

“Questo è un momento molto importante. Questa è una grave frode contro la nostra nazione”, ha detto. “Vogliamo che la legge sia usata in modo corretto. Per cui andremo dalla Corte Suprema. Vogliamo che i conteggi finiscano. Non vogliamo che trovino voti alle 4 di mattina e li aggiungano alla lista”.

Il presidente aveva già alluso a questa strategia nelle ultime settimane, affermando che i voti contati dopo il giorno delle elezioni siano in qualche modo illegittimi. Ma la verità è che in questo momento le elezioni sono tutt’altro che decise. 

Il candidato democratico Joe Biden ha tenuto un approccio molto più misurato nelle sue dichiarazioni della notte elettorale rispetto al presidente. “Sapevamo che sarebbe stata lunga”, ha detto in un discorso ai suoi sostenitori. “Siamo contenti di come siamo messi. Davvero”. Più tardi, su Twitter, ha aggiunto: “Non sta a me o a Donald Trump dichiarare chi è il vincitore di queste elezioni. Sta agli elettori”.

Questo articolo è apparso originariamente su Rolling Stone US