Home Politica

“Stop Global Warming”, la campagna per chiedere all’Europa di tassare la CO2

Lanciata da Marco Cappato, hanno già aderito diverse personalità dell'intrattenimento come Fedez, Nina Zilli, Mara Maionchi, Neri Marcorè e Giulia Innocenzi

È vero, in questo periodo abbiamo altro a cui pensare, ma il cambiamento climatico continua a essere un problema che pende sulle nostre teste come una spada di Damocle. A breve sarà  la giornata mondiale della Terra, e per l’occasione è nata Stop Global Warming, l’unica iniziativa formale di raccolta firme per chiedere alla Commissione Europea di elaborare una proposta legislativa per fermare il riscaldamento globale.

L’idea è stata lanciata da Marco Cappato, tesoriere dell’Associazione Luca Coscioni e da tempo impegnato in tante battaglie per i diritti civili, insieme a Eumans, movimento di cittadini e attivisti europei sullo sviluppo sostenibile, e a una serie di esperti come Alberto Majocchi ( Professore Emerito di Scienza delle Finanze all’Università  di Pavia) e Monica Frassoni (co-Presidente del Partito Verde Europeo). L’obiettivo è raccogliere entro il 20 luglio un milione di firme in almeno 7 Paesi dell’Unione Europea, per chiedere all’UE di spostare le tasse dal lavoro alla CO2.

Spostare le tasse dalle persone all’ambiente dunque. Chi emette anidride carbonica in Europa pagherebbe un prezzo a tonnellata e il ricavato andrebbe a beneficio dei lavoratori, con una riduzione delle tasse in busta paga – un’idea già  supportata da oltre 5mila scienziati, tra cui 27 premi Nobel, e considerata lo strumento più efficace per proteggere l’ambiente e combattere il climate change senza abbandonare l’economia di mercato.

“Siamo di fronte a un bivio”, ha commentato Marco Cappato, presentando l’iniziativa. “La crisi del Coronavirus rischia di spazzare via i risultati in questi anni contro i cambiamenti climatici, con risultati devastanti per il pianeta. In alternativa, è possibile che la nuova consapevolezza della nostra fragilità  ci faccia compiere le scelte necessarie proprio ora che saranno messi in campo investimenti pubblici senza precedenti.”

All’iniziativa hanno aderito per l’Italia una serie di personaggi come Fedez, Nina Zilli, Mara Maionchi, Neri Marcorè e Giulia Innocenzi. Per firmare e aggiornare la vostra immagine del profilo su Facebook con il logo dell’iniziativa, potete cliccare qui.

Leggi anche