Perché tutti parlano delle dichiarazioni di Alfonso Signorini contro l’aborto? | Rolling Stone Italia
Home Politica

Perché tutti parlano delle dichiarazioni di Alfonso Signorini contro l’aborto?

"Siamo contrari all'aborto in ogni sua forma", ha detto Alfonso Signorini al GFVip usando il plurale, come se fossero largamente diffuse tra i telespettatori. Sui social, invece, in moltissimi si stanno dissociando

È bastata una frase per scatenare il putiferio: «Siamo contrari all’aborto in ogni sua forma«. Così Alfonso Signorini nell’ultima puntata del Grande Fratello Vip ha riaperto una questione che sembrava ormai archiviata dal dibattito pubblico. E invece l’altra sera, durante una discussione con uno dei concorrenti, il conduttore si è lasciato andare a una considerazione che ha fatto sobbalzare in molti sul divano, in particolare per l’uso del plurale maiestatis. Come se l’essere antiabortista non fosse soltanto una sua posizione personale, ma largamente diffusa fra i telespettatori. Ma com’è che in una trasmissione nazional popolare (per non dire trash) si è arrivati a parlare di un argomento così delicato?

Il pretesto è stato lo sfogo del “mago” Giucas Casella, che dal confessionale è venuto a sapere della sua cagnolina rimasta incinta e si è preoccupato per le conseguenze del parto, visto che il “papà” sarebbe un esemplare di taglia ben più grande. Signorini, nell’avvisarlo della dolce attesa, lo ha esortato: «Io voglio che tu accolga nella tua grande famiglia anche Ciro, perché ha bisogno di una famiglia. Ciro è il pastore maremmano, che ha messo incinta Nina. Ha messo incinta la tua cagnolina». Ma Casella non è sembrato convinto e ha avanzato una ipotesi: «Bisogna vedere se è rimasta incinta. Potrebbe anche abortire. Lui è un cane grande, può succedere. Credo.»

A questo punto il conduttore ha sbottato: «Ma se aspetta sette cagnolini, altro che incinta! Ma perché devi tirare fuori questa storia dell’aborto del cane. Uno lo vuole la Bruganelli, uno la Volpe [le due opinioniste fisse della trasmissione] tutti vogliono i cagnolini. Noi siamo contrari all’aborto in ogni sua forma tra l’altro, anche quello dei cani non ci piace. Ma anche quello naturale non ci piace, non è una benedizione del cielo un aborto naturale, anche se è quello di un cane!».

Il pensiero di Signorini, lanciato in onda in diretta lunedì sera su Canale 5 di fronte a milioni di italiani, ha scatenato ondate di indignazione. Sui social, infatti, il video che riporta l’estratto antiabortista sta circolando a ritmi frenetici, con moltissime persone che hanno sentito l’esigenza di dissociarsi.