Home Politica

New York Times, in prima pagina i nomi delle vittime del coronavirus

“Volevo qualcosa che la gente potesse rileggere tra 100 anni per capire il peso di quello che stiamo vivendo”, ha detto l’editore del giornale

“È una perdita incalcolabile”, dice il New York Times nella prima pagina di oggi tutta dedicata alle vittime del coronavirus, che in America – a oggi il paese più colpito dal Covid sia per numero di decessi che di casi – sono quasi 100mila. “Non erano semplici nomi di una lista. Loro erano noi”, continua il sottotitolo della prima pagina del quotidiano, dove sono elencati i nomi di mille vittime. “Le persone raccontate qui sono solo l’1% del conto. Nessuno era un numero”.

“Volevo qualcosa che la gente potesse rileggere tra 100 anni per capire il peso di quello che stiamo vivendo”, ha detto Marc Lacey, national editor del giornale. Nella giornata di sabato gli Stati Uniti hanno registrato altri 1127 decessi: superare le 100mila vittime, ormai, è solo questione di giorni.

Altre notizie su:  coronavirus