Home Politica

L’ONU indagherà su Israele per crimini di guerra compiuti durante i bombardamenti su Gaza

Per il governo israeliano, la decisione è "disgustosa, unilaterale e antisemita"

Foto: ANAS BABA/AFP via Getty Images

Come riporta Reuters, le Nazioni Unite, tramite il loro Consiglio per i diritti umani, hanno annunciato l’intenzione di indagare sui crimini compiuti da Israele durante i bombardamenti su Gaza dell’ultimo mese. La decisione istituisce la prima Commissione d’indagine permanente e con un mandato continuato mai attivata dal Consiglio per i diritti umani, che potrà indagare non solo sulle operazioni israeliane a Gaza e in Cisgiordania ma anche su quanto avvenuto nei territori israeliani. 

I bombardamenti israeliani contro Gaza infatti potrebbero costituire dei crimini di guerra secondo la legge internazionale, perché il governo israeliano non è stato in grado di fornire prove che gli edifici che ha bombardato a Gaza fossero usati da Hamas per scopi militari. 

Il governo israeliano ha già risposto in modo molto duro, con un comunicato in cui si definisce la decisione dell’ONU “una macchia morale sulla comunità internazionale e sulle Nazioni Unite” perché l’indagine “ignora completamente i 4.300 razzi lanciati contro i cittadini israeliani” . Il premier israeliano Netanyahu ha accusato l’ONU di una “ossessione anti-israeliana” mentre l’ambasciatore israeliano all’ONU ha detto che la decisione presa dal Consiglio per i diritti umani è “disgustosa, unilaterale e antisemita”.