Home Politica

Niente da fare: Gallera insiste sull’assurda interpretazione dell’indice di contagio

Dopo il video pubblicato ieri da ‘Rolling Stone’ diventato virale, l’assessore alla sanità della Lombardia ha riproposto la sua teoria sui social: «Ho cercato di semplificare il concetto di Rt e R0»

Il 23 maggio, durante la consueta conferenza stampa sul coronavirus della regione Lombardia, l’assessore alla sanità Giulio Gallera aveva proposto una fantasiosa interpretazione dell’indice di contagio Rt – «Se è a 0,51 vuol dire che per infettarmi servono due persone infette nello stesso momento» – che è diventata virale nelle ultime ore.

Invece di ammettere l’errore, Gallera ha pubblicato un video su Facebook per spiegare la sua teoria. «Ho cercato di semplificare il concetto dell’Rt e dell’R0, cioè degli indici di contagiosità», ha detto. Per chiarire la sua posizione, l’assessore legge un articolo dell’Università di Padova che spiega come con Rt a 0,50 un gruppo di 100 infetti ne contagerebbe solo 50. È vero, ma questo non significa, come vi abbiamo detto ieri, che servono due persone infette nello stesso momento per contagiarne un’altra.