Home Politica

La Guardia di finanza ha sequestrato le ville dei due revisori contabili della Lega

Si tratta degli sviluppi dell'inchiesta sulla Lombardia Film Commission e i presunti fondi neri del partito

ALBERTO PIZZOLI/AFP via Getty Images

Come riporta Repubblica, la Guardia di finanza di Milano ha sequestrato due villette sul lago di Garda appartenenti ai revisori contabili della Lega Alberto Di Rubba e Andrea Manzoni, acquistate con i soldi incassati dalla Regione Lombardia per la nuova sede della Lombardia Film Commission. Di Rubba e Manzoni sono ai domiciliari dallo scorso 10 settembre, accusati di peculato, turbativa d’asta ed evasione fiscale.

Al centro dell’inchiesta ci sarebbero 800mila euro di finanziamenti pubblici usati per scopi privati, tra cui l’acquisto delle due villette. Entrambe si trovano nel complesso del Green Residence Sirmione: la prima è stata acquistata il 21 dicembre 2017, undici giorni dopo la vendita dell’immobile per la sede della Lombardia Film Commission; la seconda è stata acquistata il 30 marzo 2018. Entrambe hanno un valore di circa 300mila euro.