Jorit Agoch è libero

Lo street artist era accusato di aver “imbrattato e danneggiato” un muro con un ritratto di Ahed Tamimi, l'attivista simbolo della lotta Palestinese

Jorit Agoch è stato arrestato mentre dipingeva sulla Barriera di difesa della zona di Betlemme il volto di Ahed Tamimi, 17ene attivista in prigione per aver schiaffeggiato due soldati Israeliani. L’accusa era di aver “danneggiato e imbrattato” la parete. Jorit è stato liberato in serata, dopo che anche il comune di Quarto – dove vive da alcuni anni – si era mobilitato con un corteo per richiederne il rilascio. Insieme a lui altre due persone, un italiano e un palestinese.

La notizia, confermata dalla Farnesina, è arrivata alcune ore dopo la liberazione di Ahed, che nel corso degli ultimi otto mesi è diventata un simbolo della lotta palestinese. «Le altre prigioniere sono forti, ringrazio chi mi ha sostenuto mentre io stessa ero incarcerata», ha detto davanti alla casa di un’altra vittima dell’esercito israeliano. «La resistenza continuare finché l’occupazione non sarà stata rimossa».

Jorit, invece, ha commentato su Instagram: «Liberi. Grazie a tutti».

Special thank Azmi Masalha advocate!

Un post condiviso da Jorit (@joritagoch) in data:

Leggi anche: