John McCain è morto. Le ultime volontà: «Non voglio Trump al mio funerale»

Nel 2008 era candidato alle presidenziali per i repubblicani ma vinse Obama, che gli ha dedicato un commovente elogio su Facebook.

Si è spento il senatore americano John McCain, dopo una lunga lotta contro un cancro al cervello.

Aveva 81 anni e il suo soprannome fra i repubblicani era “il Leone del Senato”, per via della tenacia e del rigore di derivazione militare. Era un veterano del Vietnam, dove rimase per oltre sei anni in una prigione dopo essere stato catturato dai vietcong.

Nel 2008 aveva partecipato alle presidenziali USA come candidato dei repubblicani, ma la vittoria era poi andata al suo avversario democratico, Barack Obama. Fra i due c’è sempre stata stima, tanto che, su Facebook, Obama gli ha dedicato parole commoventi: “Abbiamo condiviso, nonostante le nostre differenze, la fedeltà verso qualcosa di più alto: gli ideali per cui generazioni di americani e immigrati hanno lottato, marciato, dato la vita.”

C’è però un avversario politico che McCain non ha mai perdonato, proprio per aver messo in ridicolo il suo stesso partito. «Non voglio Donald Trump al mio funerale» ha continuato a ribadire il Leone del Senato fino alla fine.