Home Politica

Impeachment: Trump è stato assolto


Nonostante sette Repubblicani abbiano votato con i Democratici, il Senato degli Stati Uniti non è riuscito a condannare l’ex presidente

Donald Trump

Foto: AFP via Getty Images

Il Senato degli Stati Uniti non è riuscito a condannare Donald Trump. Il secondo processo di impeachment dell’ex presidente, quello nato dall’assalto al Campidoglio di inizio gennaio, si è concluso ieri con 57 voti a favore della condanna e 43 contrari. Sette Repubblicani hanno votato insieme ai Democratici, ma non sono riusciti a raggiungere la maggioranza qualificata necessaria.

Trump era accusato di «aver incitato la violenza contro il governo degli Stati Uniti» durante gli eventi del 6 gennaio, così come di aver cercato di ribaltare la vittoria di Joe Biden alle ultime elezioni.

Il processo di impeachment è stato bizzarro: si è tenuto direttamente sulla scena del crimine e la giuria era composta dalle vittime dell’attacco. Il rifiuto dei repubblicani di condannare Trump, anche se le sue azioni hanno compromesso la loro sicurezza, sottolineano quanto sia profonda la crisi politica che vivono gli Stati Uniti.

«Questo processo non riguarda solo Donald Trump», ha detto l’impeachment manager Jamie Raskin. «Il nostro paese e il resto del mondo sanno chi sia davvero. Questo processo serve a capire chi siamo noi. Vogliamo difendere chi ci ha difeso? Invece di onorarli con delle medaglie, possiamo aiutarli a combattere quella violenza?».