Home Politica

Il Tar ha deciso: le discoteche restano chiuse

Il sindacato gestori aveva depositato un ricorso per fermare l’ordinanza del Ministero della Salute. Secondo il Tar, però, deve «prevalere l’interesse alla salute»

Foto via Unsplash

Le discoteche restano chiuse. Il Tar del Lazio ha risposto subito, in meno di 24 ore, al ricorso con cui il sindacato gestori delle discoteche ha cercato di bloccare la chiusura dei locali, una delle misure stabilite dall’ultima ordinanza del Ministero della Salute – ne abbiamo parlato qui. Si tratta di una decisione cautelare del presidente della terza sezione, presa in attesa di quella collegiale che arriverà alla prima udienza utile.

Come riporta Repubblica, Tar ha detto che la richiesta dei gestori «risulta recessiva rispetto all’interesse pubblico alla tutela della salute nel contesto della grave epidemia in atto». Nell’ordinanza si spiega anche che «la natura dei danni ne consente in linea di principio la successiva reintegrazione anche per equivalente, nel caso che il giudizio abbia esito favorevole alla parte ricorrente». La decisione collegiale è stata fissata al 9 settembre.