Il governo ha lanciato il cashback di Stato, ma non funziona niente | Rolling Stone Italia
Home Politica

Il governo ha lanciato il cashback di Stato, ma non funziona niente

Lo scorso aprile il sito dell'Inps era andato in crash per le troppe domande per ottenere il bonus Covid, stavolta tocca all'app Io per avere il cashback natalizio

Dopo la figuraccia di aprile, quando nel giorno dell’apertura alle domande per richiedere il famoso bonus da 600 euro il sito dell’Inps era andato in crash mostrando a tutti i dati di un certo Luciano Vangone, ecco che il governo l’ha fatto di nuovo. Da ieri doveva partire il famoso cashback di Stato, un meccanismo di rimborso del 10% di tutte le spese fatte con carte, bancomat e app. Solo che anche stavolta la app Io, su cui doveva basarsi tutto quanto, ha malfunzionato nel giorno del lancio. 

Come hanno riportato molti utenti, era impossibile aggiungere carte di credito o bancomat. Inoltre ci sono stati rallentamenti e problemi di connessione causati dal numero molto alto di accessi – circa 6000 al secondo nei picchi. I pochi fortunati che sono riusciti ad attivare i propri strumenti di pagamento nei giorni scorsi, quando era possibile, sono riusciti ad avere accesso al piano cashback. Tutti gli altri invece sono in un limbo in cui devono aspettare che il governo metta a posto le cose dal lato tecnico. 

Come spiega Il Corriere della Sera, altri problemi riguardano la sezione “portafoglio” dell’app, quella dove vanno inseriti i metodi di pagamento. Anche in questo caso non è possibile registrare le carte: “non è stato possibile cercare i metodi di pagamento, riprovare più tardi” è il messaggio che gli utenti si sono ritrovati davanti. 

Intanto, secondo Il Messaggero, gli italiani che hanno scaricato la app Io sono già più di 7 milioni e presto i download supereranno quelli di Immuni – il che la dice lunga sul valore che il popolo italiano dà ai soldi rispetto alla salute.