Home Politica

Il fratello di George Floyd al Congresso: «La vita di un nero vale 20 dollari?»

L'intervento ha aperto la serie di audizioni che vorrebbero riformare le forze dell’ordine negli Stati Uniti: «Guarda cosa hai fatto George, stai cambiando il mondo»

Foto di Greg Nash-Pool/Getty Images

Il giorno dopo i funerali di Floyd arriva la testimonianza del fratello Philonise, davanti ai membri del Congresso, aprendo le audizioni per l’avvio di nuovi lavori per la riforma delle forze dell’ordine: «Mio fratello è morto per 20 dollari. Sta a voi fare in modo che la morte di George non sia stata vana. Il suo nome significherà qualcosa solo se la sua morte sarà servita a migliorare il mondo. Penso sarà così».

«George e’ morto per una discussione su 20 dollari. È questo che vale un afroamericano nel 2020?» accusa Philonise davanti alla commissione giustizia. «Le persone che marciano nelle strade vi stanno dicendo che ne hanno abbastanza. Siate i leader di cui questo Paese, fate la cosa giusta». E poi, rivolgendosi proprio al fratello, Philonise ha aggiunto: «Guarda cosa hai fatto George, stai cambiando il mondo».