Home Politica

Il fidanzato di Casalino sul caso antiriciclaggio: «Ho perso 18mila euro, tutta colpa del petrolio»

In un’intervista al ‘Corriere della sera’, Alvarez ha raccontato cosa c’è dietro ai movimenti sospetti sui suoi conti. «Un tizio del sito di trading online mi diceva dove investire. Ero disperato ma ora ho comprato un corso, voglio imparare»

Rocco Casalino, portavoce del presidente del Consiglio dei ministri

Foto IPA

«Rocco non c’entra niente, vogliono infangarlo usando me». Risponde così José Carlos Alvarez Aguila, compagno del portavoce del premier Conte Rocco Casalino, dopo la segnalazione all’antiriciclaggio riportata ieri dal quotidiano La Verità. Alvarez avrebbe movimentato sulla sua carta prepagata una cifra sospetta pari 150mila euro, che comprendono la sua indennità di disoccupazione, bonifici senza causale del compagno e un versamento da un conto tedesco della Plus 500, società che si occupa di trading online.

Ieri Casalino ha dichiarato che il compagno è un ludopatico «dipendente dal trading online», e che durante il periodo del lockdown ha perso circa 18mila euro. «Il call center di una società ricollegabile al sito lo chiamava più volte al giorno fornendogli suggerimenti su come e dove investire, con la prospettiva di un guadagno facile e sicuro», ha detto. «La situazione è degenerata fino a sconfinare in un meccanismo simile a quello del gioco d’azzardo e della ludopatia, condizione che spiega il continuo passaggio in modo compulsivo di soldi dal suo conto alla carta prepagata con cui faceva transazioni sul sito. Da qui, presumibilmente, la segnalazione alla Banca d’Italia».

Intervistato dal Corriere della Sera, Alvarez ha raccontato come sono andate le cose. «C’è un tizio del sito che mi dice dove investire. Titoli americani, molti del petrolio. Nasdaq e S&P500. A un certo punto, finisce il credito gratis. Comincio a perdere. Minaccio di mollare tutto ma, stranamente, ricomincio a vincere». Alla fine, dopo l’articolo della Verità, Alvarez racconta tutto al compagno, che durante tutto il periodo del lockdown inviava piccoli bonifici per contribuire alle sue spese. «Sapevo che stava facendo un corso per il trading, non che avesse investito e perso soldi», racconta Casalino. «Non mi ha mai detto nulla e non ha puntato su titoli italiani o che abbiano a che fare con il mio lavoro». La coppia, spiega il Corriere, è in crisi da mesi. Nonostante i soldi persi, però, Alvarez ha detto che non vuole smettere. «Ho comprato un corso da 500 euro, voglio imparare».

Leggi anche