Guarda Rudy Giuliani che trasforma una pacca sulla spalla in un ‘attentato della sinistra’ | Rolling Stone Italia
Home Politica

Guarda Rudy Giuliani che trasforma una pacca sulla spalla in un ‘attentato della sinistra’

L'ex sindaco, anti-abortista, è stato "aggredito" in un supermercato con un leggero colpetto sulla schiena, ma ha iniziato a parlare subito di un "assalto". «Sarei potuto cadere, mi sarei potuto rompere la testa, sarei potuto morire». E il figlio, candidato governatore a New York, ha dichiarato: «Non saremo intimiditi dagli attacchi della sinistra»

Foto: Drew Angerer/Getty Images

La scorsa domenica Rudy Giuliani ha dichiarato di essere stato “assalito” mentre era a Staten Island per supportare la campagna di suo figlio Andrew a governatore della città.

Come si può vedere dal video di sicurezza del negozio, reso pubblico poco dopo le accuse dell’ex sindaco di New York, l’aggressione altro non è che una piccola pacca sulla schiena seguita da qualche frase. «Il suo intento era di ferirmi gravemente», ha dichiarato il politico, aggiungendo drammaticamente: «Sarei potuto cadere, mi sarei potuto rompere la testa, sarei potuto morire».

Daniel Gill, l’impiegato di ShopRite che ha compiuto il gesto, è stato fermato dalla polizia e inizialmente accusato di aggressione di secondo grado, ma le accuse sono state poi ridimensionate nello sconcerto di Giuliani che ha dichiarato in una conferenza stampa online: «Quell’uomo dovrebbe essere in galera. Se colpirmi per farmi cadere non merita la prigione, siamo davvero nel Far West». Pare che dopo il leggero “coppino”, Gill abbia pronuncia la frase «tu uccidi le donne», in riferimento alle dichiarazioni pro-life dell’ex sindaco, nonché amico e legale di Donald Trump.

Andrew Giuliani, in questi giorni al centro di un’importante tornata elettorale, non ha perso l’occasione di trasformare questo incidente in un dibattito politico, twittando: «Le persone innocenti vengono attaccate continuamente nella New York di Oggi. Questo incidente mi ha toccato da vicino. L’assalto a mio padre, il Sindaco d’America, è ben oltre la politica. Non saremo intimiditi dagli attacchi della sinistra».

Rudy Giuliani ha quindi vestito il ruolo della vittima e, in un’intervista con War Room, un programma di Steve Bannon, sostenitore dell’alt-right americana, si è lamentato di come questo “assalto” non fosse nemmeno stato coperto dal canale televisivo Fox News, aggiungendo: «Se Putin fosse stato aggredito ne avrebbero parlato».

In un momento così drammatico per la famiglia Giuliani, stanotte accendete un cero per Rudy, un uomo bianco sconvolto per come qualcuno si sia permesso di violare la sovranità del suo corpo.