George Floyd, Derek Chauvin è stato condannato a 22 anni e mezzo di carcere | Rolling Stone Italia
Home Politica

George Floyd, Derek Chauvin è stato condannato a 22 anni e mezzo di carcere

La famiglia aveva chiesto 30 anni, affermando che "avrebbero adeguatamente tenuto conto del profondo impatto della condotta dell'ex agente sulla vittima, sui suoi cari e su tutta comunità"

Foto: Kerem Yucel/AFP via Getty Images


L’ex agente di polizia Derek Chauvin è stato condannato venerdì a 22 anni e mezzo di carcere per la morte di George Floyd, l’uomo afroamericano ucciso il 25 maggio del 2020 durante un arresto violento a Minneapolis, in Minnesota. Nei video girati dalle telecamere di sorveglianza e dai cellulari dei passanti, Chauvin teneva il ginocchio sul collo di Floyd per oltre di nove minuti: dopo che l’uomo aveva perso coscienza, Chauvin e i colleghi non gli avevano prestato soccorso. Floyd era morto poco dopo essere stato portato in ospedale. La sua morte ha scatenato massicce proteste in tutta la nazione per la brutalità della polizia. “La mia decisione non è basata sulle emozioni, e non vuole veicolare alcun messaggio”, ha sottolineato il giudice Peter Cahill.

Il processo era iniziato il 29 marzo e aveva visto convocati ben 45 testimoni. La condanna arriva due mesi dopo la dichiarazione di colpevolezza per Chauvin per omicidio involontario di secondo grado (pena massima 40 anni), omicidio di terzo grado (pena massima 25 anni) e omicidio colposo (pena massima 10 anni). Il verdetto era stato comunicato il 20 aprile e il giudice aveva poi annunciato 8 settimane di attesa per stabilire la pena.

La famiglia e i pubblici ministeri avevano chiesto una condanna a 30 anni di carcere, affermando che “avrebbe adeguatamente tenuto conto del profondo impatto della condotta dell’imputato sulla vittima, sulla famiglia della vittima e sulla comunità”, si legge nella nota.

Chauvin, ha parlato brevemente prima che la sentenza fosse pronunciata, offrendo le sue “condoglianze alla famiglia Floyd”.

Secondo la legge del Minnesota, Chauvin dovrà scontare i due terzi della sua pena, o 15 anni, e potrà beneficiare della libertà vigilata per i restanti sette anni e mezzo.

In un memorandum di 22 pagine, Cahill ha scritto che due fattori aggravanti giustificavano una condanna più dura: Chauvin “ha abusato della sua posizione di fiducia o autorità” e ha trattato Floyd con “particolare crudeltà”. Chauvin, ha scritto il giudice, ha trattato Floyd “senza rispetto e gli ha negato la dignità dovuta a tutti gli esseri umani”.

Cahill ha detto che l’ex ufficiale “è rimasto oggettivamente indifferente alle suppliche del signor Floyd” anche se questi stava implorando per la sua vita ed era ovviamente terrorizzato dalla consapevolezza che sarebbe potuto morire”.

“La prolungata costrizione del signor Chauvin nei confronti del signor Floyd è stata anche molto più lunga e più dolorosa dello scenario tipico in un omicidio di secondo o terzo grado o omicidio colposo di secondo grado”, ha scritto il giudice.
Chauvin rimarrà in un’unità abitativa riservata separata presso il Minnesota Correctional Facility-Oak Park Heights “per il momento”, ha detto alla CNN la portavoce del Dipartimento Sarah Fitzgerald.

Altre notizie su:  Derek Chauvin George Floyd