Home Politica

Emma Bonino arriva su Instagram e si appella ai ragazzi: «Tra di voi c’è chi ricostruirà il paese»

La leader di +Europa ha aperto il suo canale con un post dedicato alle nuove generazioni: «Spetta a voi decidere cosa fare del futuro dell’Italia e dell’Europa»

Emma Bonino è su Instagram. La leader di +Europa ha inaugurato oggi il suo profilo con un post dedicato alle nuove generazioni e al futuro dell’Italia dopo la crisi del coronavirus. «Ho molto resistito, ma oggi ho ceduto perché vorrei dialogare con i giovani su molti punti di vista», scrive la Bonino. «Ma soprattutto perché mi interessa cercare di convincervi che quello che ci sta capitando con il coronavirus e le decisioni che sono state e saranno prese impatteranno moltissimo sulla vostra vita e sul vostro futuro».

«Temo che, terminato il periodo dei “confini bloccati tra paesi”, molti di voi si sentiranno costretti a emigrare per realizzare i propri sogni», continua il post. «Tra di voi c’è chi vorrà restare in Italia e chi vorrà impegnarsi in prima persona per la ricostruzione di questo paese. A voi è richiesta non solo la passione politica, ma anche tanta preparazione per affrontare le sfide che abbiamo davanti. Mettetevi scomodi, vi aspetto, perché ricordate: non c’è crimine maggiore che stare con le mani in mano».

Visualizza questo post su Instagram

CARI RAGAZZI, METTETEVI SCOMODI. Ho deciso di aprire un profilo Instagram. Ho molto resistito, ma oggi ho ceduto perché mi interessa dialogare con voi su molti punti di vista ma soprattutto perché mi interessa cercare di convincervi che quello che ci sta capitando con il coronavirus e le decisioni che sono state e saranno prese impatteranno moltissimo soprattutto sulla vostra vita e sul vostro futuro. Voglio dirvi chiaramente che è a voi che spetta decidere cosa fare del futuro dell'Italia e dell'Europa. Temo che, terminato il periodo dei “confini bloccati” tra paesi, molti di voi si sentiranno “costretti” ad emigrare per realizzare i propri sogni. Ed è bello e importante viaggiare, studiare e cercare occasioni nel mondo ma non deve essere obbligatorio. Tra di voi c’è chi vorrà restare in Italia e chi vorrà impegnarsi in prima persona per la ricostruzione di questo paese. A voi è richiesta non solo la passione politica, ma anche tanta preparazione per affrontare le sfide che abbiamo davanti. Proprio per questo la polemica “Europa sì, Europa no” è francamente senza senso. Senza l'Europa che c'è saremmo già alla deriva, senza l'Europa che dobbiamo costruire non ci sarà futuro per voi e per la libertà e la democrazia. Quando avverti un’ingiustizia, quando dal lamentarti passi al voler agire, in quel momento, stai già cominciando a fare politica. Così è stato per tutta la mia vita: non sono stata io a scegliere la politica, la politica radicale ha scelto me. A chi mi chiede se avevo paura quando mi auto denunciai e poi fui arrestata per la battaglia contro l'aborto clandestino, rispondo di no: era solo la cosa giusta da fare. Qualche anno fa, assieme ad altri, abbiamo creato +Europa sfidando la corrente e molti ci davano dei folli. Oggi tutti sanno (anche se fanno finta di no) che ce ne serve di più. Ma +Europa è nata per voi e per il vostro futuro, non per me. Il mio futuro è già dietro le spalle. È e deve essere il vostro progetto, non solo il nostro. Sarà difficile? Sì. È necessario? Di più. Sono pronta a lavorare con voi, quindi mettetevi scomodi, vi aspetto, perché ricordate: non c’è crimine maggiore che stare con le mani in mano.

Un post condiviso da Emma Bonino (@emmabonino_official) in data:

Leggi anche