È morto l’indipendentista corso Yvan Colonna | Rolling Stone Italia
Home Politica

È morto l’indipendentista corso Yvan Colonna

Era stato aggredito nel carcere di Arles lo scorso 2 marzo da un detenuto jihadista. La sua morte complica ulteriormente la posizione di Macron in vista delle presidenziali

Foto via Getty

Yvan Colonna, l’indipendentista corso aggredito da Franck Elong Abe, un detenuto camerunese di fede islamica, lo scorso 2 marzo, mentre si trovava in stato di detenzione al carcere di Arles, è morto ieri sera a Marsiglia: aveva 61 anni. La notizia è stata comunicata dalla sua famiglia.

Colonna era stato condannato all’ergastolo per l’omicidio del prefetto Claude Érignac, avvenuto il 6 febbraio del 1998: secondo l’accusa, avrebbe assunto la testa del commando che portò a termine l’esecuzione di Érignac, assieme ai complici Pierre Alessandri e Alain Ferrandi.

L’aggressione di Colonna è stata la causa scatenante dei disordini che hanno scosso la Corsica nelle ultime tre settimane: da tempo, infatti, era stato chiesto il trasferimento di Colonna in una prigione dell’isola, puntualmente respinto dalle autorità francesi a causa del suo status di “detenuto sorvegliato particolare” (Dps).

Gli indipendentisti corsi hanno sin da subito negato la versione ufficiale, sostenendo che la polizia carceraria di Arles non abbia fatto abbastanza per intervenire a protezione di Colonna.

La morte di Colonna complica ulteriormente la posizione di Macron in vista delle presidenziali, che qualche giorno fa aveva mostrato qualche segno di apertura verso le istanze di autonomia dell’isola, promettendo graduali concessioni.

Altre notizie su:  Autonomia Corsica macron Yvan Colonna