Home Politica

“Digiuno per Salvini”: la solidarietà per il Capitano è diventata una grigliata web di massa

L’hashtag rilanciato per sostenere il leader della Lega in vista del processo Gregoretti è stato dirottato da Twitter, che in poche ore si è riempito di battute, insulti e foto di mozzarelle

Se nelle ultime ore avete fatto un giro su Twitter, è molto probabile che vi siate imbattuti in una cascata di foto di Matteo Salvini che affonda la faccia in ogni tipo di hamburger, arancino, spiedino, cannolo, anguria e vari vassoi di pasta. Sono alternate ad altrettanti inviti a grigliate, aperitivi e cene varie, tutte organizzate per rispondere al ritorno di “digiuno per Salvini”, il sito che sostiene il leader della Lega in vista del processo Gregoretti del prossimo ottobre.

Al momento in cui scriviamo, 5321 persone hanno aderito all’appello accorato per difendere l’ex ministro: “Caso Gregoretti, Matteo Salvini a processo, rischia la galera per aver difeso la Patria! Io sto con lui e digiunerò per un giorno in segno di solidarietà”. Anche questa volta, come lo scorso gennaio, l’hashtag è finito in tendenza per le ragioni sbagliate, dirottato dal sarcasmo di Twitter. Ecco alcuni esempi: