Chi sono le figlie di Putin e perché l’Unione Europea potrebbe sanzionarle | Rolling Stone Italia
Home Politica

Chi sono le figlie di Putin e perché l’Unione Europea potrebbe sanzionarle

Dei dettagli privati delle figlie del leader del Cremlino si sa pochissimo, anche perché Putin parla molto raramente della sua famiglia: entrambe sono nate dal matrimonio con la sua ex moglie, Lyudmila Shkrebneva, sposata nel 1983 e dalla quale ha divorziato ufficialmente il 6 giugno 2013

Foto di Alexei Nikolsky via Getty Images

Ci potrebbero essere anche Maria Vorontsova e Katerina Tikhonova, le due figlie di Vladimir Putin, nella lista delle persone che l’Unione Europea (assieme agli Stati Uniti) ha intenzione di sanzionare come reazione ai crimini di guerra commessi a Bucha che, la scorsa settimana, hanno portato all’attenzione dell’opinione pubblica occidentale le atrocità commesse dall’esercito russo nel nord dell’Ucraina, tra cadaveri riversati per strada e fosse comuni. Lo ha confermato un alto funzionario dell’amministrazione americana in una conferenza stampa: «Abbiamo visto da parte del leader del Cremlino e di altri oligarchi tentativi e sforzi per nascondere beni nei conti dei loro familiari».

Dei dettagli privati delle figlie del leader del Cremlino si sa pochissimo, anche perché Putin parla molto raramente della sua famiglia: entrambe sono nate dal matrimonio con la sua ex moglie, Lyudmila Shkrebneva, sposata nel 1983 e dalla quale ha divorziato ufficialmente il 6 giugno 2013.

Secondo quanto riportato da fonti statunitensi, le due ragazze hanno dovuto cambiare cognome per tutelare la loro privacy, acquisendo i cognomi delle nonne. Katerina ha una formazione scientifica di alto livello: si è laureata in matematica e, successivamente, è stata nominata a capo di un nuovo istituto dedicato ai possibili impieghi dell’Intelligenza artificiale, attivato presso l’Università statale di Mosca: il centro studi avrebbe ricevuto un cospicuo finanziamento pubblico per portare avanti la propria attività di ricerca, del valore stimato di quasi due miliardi di dollari. Nove anni fa, Katerina avrebbe sposato il figlio di un oligarca vicino al padre, Kirill Shamalov, ma secondo diverse indiscrezioni avrebbero divorziato già nel 2018. Nel 2021 è intervenuta al Forum economico internazionale di San Pietroburgo, ma nessuno si è rivolta a lei in quanto figlia di Putin: il suo nome è stato associato al presidente russo soltanto a inizio marzo, quando un’attivista francese ha fatto irruzione in una villa da 4 milioni di euro sul lungomare di Biarritz, utilizzata dalla ragazza, per protestare contro la guerra in Ucraina.

Maria Vorontsova è la prima figlia avuta da Putin. Nata a San Pietroburgo nel 1985, ha studiato biologia per poi specializzarsi in endocrinologia pediatrica. Dal 2019 è azionista della Nomeko, una società biomedica con sede a San Pietroburgo, che si occupa di implementare la ricerca sul cancro. Sarebbe conosciuta anche come Maria Faassen, dal cognome del marito, l’uomo d’affari olandese Jorrit Faassen, dal quale ha avrebbe avuto due figli. Per alcuni la famiglia risiederebbe ufficialmente nell’Olanda meridionale, ma l’esatta località è sconosciuta.