Home Politica

Adolf Hitler è appena stato eletto amministratore locale in Namibia

Adolf Hitler Uunona non c'entra niente col nazismo, ma c'entra tutto con l'assurdità di questo 2020

Nell’ennesimo sviluppo assurdo di questo 2020, pochi giorni fa ci sono state le elezioni locali in Namibia – uno stato dell’Africa australe ex colonia tedesca sparsamente popolato e generalmente pacifico, diventato indipendente nel 1990 e da allora governato dal partito socialista SWAPO – acronimo di South-West African People’s Organization. Le elezioni si sono svolte senza particolari problemi, lo SWAPO ha vinto ma ha continuato a perdere consenso cedendo alle opposizioni la capitale Windhoek e alcune delle città più importanti del Paese come Walvis Bay e Swakopmund. 

Ma non è l’analisi della politica interna namibiana l’elemento che ci interessa di queste elezioni, bensì il fatto come amministratore distrettuale di Ompundja, nella regione dell’Oshana nel nord del Paese, è stato eletto Adolf Hitler. Adolf Hitler Uunona, per la precisione, membro dello SWAPO che ha stravinto con l’85% dei voti e ha prestato giuramento ieri. 

La scheda di Adolf Hitler Uunona sul sito dell’autorità elettorale namibiana

L’elezione di Uunona ha generato non poco interesse in Germania – per ovvi motivi. Così, intervistato dalla BILD, l’uomo ha ribadito di non aver nulla a che fare con il Hitler e il nazismo. “Il fatto che io abbia questo nome non significa che voglio soggiogare Oshana. Non significa che sto lottando per il dominio del mondo”, ci ha tenuto a precisare. 

“Mio padre mi ha chiamato in onore di quest’uomo. Probabilmente non ha capito cosa rappresentava Adolf Hitler”.