Isola dei famosi 2022, le pagelle: il topless di Cicciolina e la ca**ata di Vaporidis | Rolling Stone Italia
Home Opinioni Opinioni TV

Isola dei famosi 2022, le pagelle: il topless di Cicciolina e la ca**ata di Vaporidis

Come l’ha definita lui stesso, che ancora non capisce le regole del gioco (ma non è il solo). Dentro i fratelli Tavassi, fuori Antonio Zequila: ma nemmeno Ilona scalda la situa…

Il topless di Ilona Staller/Cicciolina all’Isola 2022

Foto: Mediaset

Bentornati (si fa per dire) all’Isola dei famosi, il reality dove “tutto può cambiare”. Almeno così va ripetendo dalla puntata 1 Ilary Blasi, come a dire: “Fidateve, mo’ arriva ‘na bomba de quelle…”. E ti fa pure l’occhiolino, prima di ogni stacco pubblicitario, come a ribadire: “È così, davéro!”. E tu allora ci credi, sia al davéro che all’Isola piena di novità. E resti lì, fino a mezzanotte, e poi l’una inoltrata, lottando con il sonno, perché “sull’Isola tutto può cambiare”. Peccato che non succeda nulla che non sia già accaduto in una puntata X di un reality a caso. A parte, forse, il topless di Cicciolina. In attesa che la profezia di Mona Blasi si avveri, ecco cos’è successo per davvero ieri in Honduras, tra concorrenti analfabeti, maschi alfa mancati, la prima vera eliminazione (era ora) e i nuovi sbarchi.

La nuova coppia: i fratelli Tavassi voto: 9

Oh, qui continua ad arrivare gente. E tu pensi: “Non ce la faremo mai a liberarci di tutti in un tempo ragionevole”. Vero: la fine del programma è prevista per maggio inoltrato… Poi però arrivano i fratelli Tavassi, presentati dal primo rvm decente di questa stagione, e lì capisci che, da qui a maggio, tutti i tuoi neuroni faranno harakiri guardando l’Isola, ma almeno moriranno felici. La coppia sembra promettere bene: nel senso che è la meno peggio. Se nel filmato di presentazione gli autori presentano Guendalina Tavassi come “influencer e prezzemolina”, il fratello Edoardo preferisce definirla così: “È tutto quello che mi dà fastidio in una donna, compresso nel silicone”. Però i due, amano ripeterlo, si amano assai. E meno male. Per il resto, lei ha già fatto un’Isola, durante la quale ha mangiato una blatta a causa dei morsi della fame; lui invece è neofita ma battagliero. Alla prima nomination, chiede se può votare la sorella. Un genio. Se non incorrono in castronate Vaporidis style (poi ci arriviamo), la finale è loro.

Zequila eliminato voto: 8

Fuori uno. Diciamocelo, era anche ora: siamo alla quarta puntata (quarta!) e questa è la prima eliminazione in assoluto. Finora, infatti, chi perdeva al televoto traslocava semplicemente in un’altra isola, la Playa Sgamada, dove gareggiava da singolo. Capirai che dramma. Ieri, però, è finalmente caduta la prima testa: Antonio Zequila. Il pubblico ha messo fine alla sua avventura sull’Isola, anzi, alla sua “catarsi aristotelica”, come diceva Zequila stesso. Tranquilli: il nostro troverà presto un altro reality che faccia al caso suo…

I maschi alfa voto: 6

La dotazione ci sarebbe: muscoli, prestanza fisica, fascino latino. Manca semplicemente tutto il resto. Per dire, a Roger piace Estefania, la quale ricambia. Ma lui non fa il primo passo perché “può farlo anche lei, no? Perché io?”. In studio continuano a ripetere “Mi piace questa coppia” o “Sareste proprio una bella coppia”. Ma niente. Roger non si schioda. Si passa allora alla Playa Sgamada, confidando in Zequila: almeno lui ci avrà provato con Jovana, anche se lei è sposata e con figli. Gli autori costruiscono persino un rvm ad hoc, ma poi alla domanda di Ilary “Jovana, di’ la verità: Antonio c’ha provato con te?”, la risposta è: “No”. Anche Floriana conferma. “Sono un gentleman, un gentlemen agreement”, aggiunge Zequila (cosa poi volesse dire, lo ignoriamo). Capite bene, a questo punto, il gesto estremo di Cicciolina, che, a 70 anni suonati, si strappa il costume e sfodera un topless. Cosa succede? Nulla. Si agitano solo i social.

Non hanno capito come si gioca voto: 4

Le basi, ragazzi! Le basi! Com’è possibile che voi, i concorrenti riciclati, gli ex eroi dell’Isola, mi cadiate sull’Abc dei reality? Eppure le regole sono semplici e facili: il pubblico è sovrano; se tutti si alleano contro una persona, invocandone l’uscita, questa resterà in gara in eterno (no, non è solidarietà social, ma sadismo nei confronti del pubblico); si nomina chi vuoi che esca non “Chi vorrei che restasse perché lo stimo” (capito, Vaporidis?) e soprattutto all’inizio è meglio tenere un basso profilo. Se il pubblico non ti nota, potrai fare “il tuo percorso”, come si suol dire, e arrivare alla fine. Ebbene, in una sola puntata – quella di ieri – i concorrenti sono riusciti a toppare tutte queste semplici regole. Jeremias Rodríguez sindacava contro Carmen Di Pietro e figlio urlando: “Noi non vi vogliamo, dovete uscire: il pubblico vuole seguire un programma di sopravvivenza, non di lamentele”. Risultato: Carmen e figlio sono ancora beatamente in gara. “È il pubblico che decide cosa sia trash”, ricorda piccata Luxuria a Jeremias. Poi Vaporidis riesce a fare inalberare tutti perché, anziché mandare in nomination (come concordato con la sua partner Estefania) Lory Del Santo e fidanzato, spedisce la coppia Russo, decidendo di testa sua. Dulcis in fundo, Roberta Morise: la nostra, non riuscendo a prendere spesso la parola, si trasforma in un mimo, gesticolando dietro ai concorrenti manco fossimo all’asilo Mariuccia. Indovinate? Ora è in nomination.

Kiss Game voto: 3

Capiamo che inventarsi 3.450 prove ogni due settimane sia tosto. E che ci sono pure le interazioni amorose da far scoppiare perché, come dicevamo, qui nessuno si schioda. Però, ecco, i giochi delle medie risparmiateceli, please. Per un momento abbiamo perfino temuto che Alvin tirasse fuori una bottiglia, quando ha iniziato a dire che, per mangiare quattro polpette, le donne dell’Isola avrebbero dovuto baciare Alessandro, il figlio di Carmen Di Pietro. Tra l’altro, mai che ci fosse una femminista a tiro quando servirebbe… ma comunque. Dopo aver appurato che tutti erano consenzienti, è iniziata la prova. Il meccanismo era facile: Alessandro, bendato, doveva capire di chi era il bacio a stampo. Se azzeccava il nome, sua madre Carmen poteva mangiare la polpetta; se sbagliava, a mangiarla sarebbe stata la donzella di turno. Il ragazzo parte bene, indovina i primi due nomi (Cicciolina ed Estefania), poi inspiegabilmente continua a fare il nome di Cicciolina anche per i seguenti baci. Un “genio”…

“Caro Vladimir” voto: 0

Questo è stato davvero un colpo basso. Forse Nicolas Vaporidis si è confuso. Forse la rabbia ha preso il sopravvento. Capita, per carità. Tuttavia, avrebbe potuto quanto meno chiedere scusa. Le cose sono andate più o meno così: l’attore, come ormai avrete capito, ha scatenato un putiferio mandando in nomination chi non avrebbe dovuto (per logica, per spirito di team con la compagna Estefania, per quello che volete voi). Nicolas l’ha capito e ha detto: “Ho sbagliato, mi assumo tutta la responsabilità, ho fatto una ca***ta”. Vladimir però non gli crede e, dal suo scranno di giurata, glielo dice senza mezzi termini. Il nostro a quel punto si scalda: “Si può essere d’accordo o meno sulla mia scelta, ma non dirmi che sto mentendo”. Effettivamente ha ragione: il gioco del “io penso che tu pensi” è sempre stucchevole, anche quando lo fa un giurato. L’attore però finisce immediatamente dalla parte del torto quando, nell’invocare rispetto, dà del “caro Vladimir” a Luxuria. “Intanto, è cara Vladimir e non caro Vladimir, porta rispetto”, precisa immediatamente Luxuria. Zan zan.