Home Opinioni Opinioni TV

Amici 18, le pagelle della terza puntata: la mandrakata di Loredana

La Berté che prima dice una cosa e poi all'ultimo propone Jefeo per l'eliminazione, la pessima esibizione de Il volo, e Alberto che sorprende tutti coi Queen: i voti della terza serata

Ornella Vanoni voto: 10
Divina, come sempre. Non capisci mai se ci è o ci fa, ma il modo in cui sta in tv, spensierato e anarchico, è meraviglioso. Esordisce lamentandosi “mi avete fatto aspettare, ma quanto parlate, sembra un talk politico, litigate sempre” per poi candidamente prendere in giro i nomi d’arte dei presenti in sala “ma c’è qualcuno che ha ancora un cognome qui? Tish, Stash, e su…”. Poi asfalta, anche ingiustamente, Giordana, dicendole “ma con quella voce c’è già la Nannini”. Altro che superospite, mettiamola a fare la prof, la giudice, la caposquadra e pure il presidente del consiglio. Poca voce, ma bocca larga. Ieri ci ha impedito di addormentarci.

Alberto Urso voto: 9
Lo abbiamo criticato, dicendo che sembra il quarto componente de Il volo. E proprio nel giorno in cui si esibisce il trio, lui tira fuori gli attributi con due prove straordinarie: canta Who Wants To Live Forever dei Queen meglio di Freddie Mercury, poi piazza l’asso con un O’ sole mio che gli era già valso l’entrata ad Amici. Non solo acuti, virtuosismi, fredda tecnica: ieri si mangia il palco, anzi lo divora. E lo vedi anche quando non canta: Mameli lo critica, lui lo rimette a posto e poi gli dà una lezione “cantiamo, siamo qui per divertirci” per poi uscirne facendo un complimentone a Giordana (che non avrà fatto piacere alla sua ex Tish). Non era facile far propria la puntata nel momento in cui tutti, da Loredana ai propri compagni, lo volevano far diventare l’antipatico primo della classe e superfavorito. A un certo punto rischiava di essere gufato più della Juventus in Champions.

Giordana Angi e Vincenzo Di Primo voto: 8,5
Ieri affrontano un tour de force: si esibiscono più di Bruce Springsteen in un concerto e non ne sbagliano una. Entrambi costretti anche a prove non proprio consone alle loro caratteristiche, fanno quello che possono e lo fanno alla grande. Lei dimostra una volta di più di avere un timbro vocale particolare ma soprattutto un’intensità interpretativa rara, lui è una favola che cammina, un Giovinco che quando balla diventa Ronaldo, ti fa dimenticare i suoi limiti fisici e ti porta altrove. Sono come due calabroni, che non sanno di non avere la struttura alare per volare, e volano lo stesso. Bufala: secondo molti l’avrebbe detta Einstein, ma l’ha detta l’entomologo Magnan. Non era il calabrone, ma il bombo. Infine, si è scoperto che poteva volare, ma che ai tempi di Magnan non avevamo le conoscenze per capirlo. Lo stesso vale per Vincenzo: che sia un fenomeno, però, per fortuna qui lo ha compreso almeno la Celentano.

Loredana Berté voto: 8
Fa un post sui social che fa incazzare tutti ma praticamente modifica le regole più di un arbitro quando dirige la Vecchia Signora. Accusa i prof di fare giochetti e di aver causato l’ingiusta eliminazione di Ludovica, propone una serie di sfide e di voti per portare Alberto al giudizio finale, poi al momento giusto il giochetto lo fa lei e da Don Chisciotte si trasforma in Giulio Andreotti e mette Jefeo, il pupillo di Zerbi, in eliminazione. Una mandrakata vera, mentre accusa gli altri di incoerenza, che neanche i Cinque Stelle con Salvini. Comincia a tirar fuori le unghie e dalle risposte a Mameli alle facce con Pio e Amedeo, passando per altre due o tre stoccate random, finalmente la riconosciamo. Se questo era solo l’inizio, ci sarà da divertirci.

Valentina Vernia voto: 7
Ieri butta fuori Jefeo tirando fuori grinta e talento al momento giusto, non sbagliando un passo e in una puntata in cui ha tutte performance difficili. Sfrutta un corpo elastico, quel suo modo cazzuto e quasi selvatico di ballare e ci ricorda che se anche, come spesso accade, verranno eliminati presto e non vinceranno, i ballerini (vedi anche Rafael, tanto fighetto quanto capace, e Umberto) sono la cosa migliore di Amici 18. Ci avevano rubato l’occhio, per sex appeal e carisma, Umberto e Rafael, ma anche lei e Vincenzo son tanta roba. E lei ha pure una bellezza dolcissima e particolare che non la fa passare inosservata.

Rudy Zerbi voto: 6
Ci manca quella iena che difendeva Biondo da ogni colpo, basso e non, ci manca l’uomo che si metteva contro tutto e tutti per ciò in cui credeva, ci manca quel Rudy che a volte non si capiva neanche da solo. E’ moscio quest’anno, la sufficienza arriva solo perché è l’unico che dice alla Berté che in effetti sta facendo una supercazzola solo per cacciare Jefeo (riuscita, peraltro), ma non ha il tocco dello scorso anno, quello che lo rendeva antipatico e insopportabile anche ai parenti stretti. Che hanno fatto a lui e alla Celentano, li hanno sedati? Stanno facendo il gioco del silenzio con Britti? A ora, l’unica cosa buona che sembra aver azzeccato in questa edizione, a giudicare sui social, è la scelta del ristorante: sabato a pranzo è andato nel miglior ristorante di pesce di Ostia. Più spigoloso e meno spigole Rudy bello.

Vittorio Grigolo voto: 5
Non ce l’ho con lui, ma quando sente uno dei suoi fare Freddie Mercury meglio di Freddie Mercury, pensa bene di ricordare a tutti che ha duettato con Brian May.
Basta parlare di me! Parliamo di te, invece: che cosa pensi di me, diceva Bette Midler.
Vittorio ancora non ha capito di essere il capitano di ragazzi che dovrebbe far crescere e non il pianeta attorno a cui loro, satelliti, devono girare obbedienti. Mezzo voto in più per il bacio in bocca ad Amedeo e la parlata similbanfiana, un momento talmente trash e non sense che spiazza persino i due guitti foggiani, ma continua a essere davvero grottesco il buon Grigolo.
Persino più della sua pettinatura.

Il volo voto: 4
La Nannini pare voglia querelarli per la loro versione di Meravigliosa creatura. A volte vorresti prendere esempio dall’Ucraina che ha definito Al Bano persona non grata e che il governo italiano faccia lo stesso con loro. Immaginate tre Vittorio Grigolo, ma con meno talento e più arroganza. Ecco, sì, lo so, è troppo. Appunto.

Il regolamento voto: 3
Quando arriva Amici, rimpiangi le nostre leggi elettorali. Punteggi improbabili per prove che sovvertono l’andamento della serata, giudici che pretendono di cambiare le regole a loro piacimento neanche fossimo la serie A italiana, televoti ad cazzum. Pensavamo di aver toccato il fondo la scorsa stagione, ma Maria ha pensato bene di aggiungere persino delle norme che assomigliano molto a noi ragazzini che nel cortile, a pomeriggio tardo inoltrato urlavamo nelle nostre infinite partite a calcio “l’ultimo che segna vinceeeeee” anche se stavamo sotto 7-1. Intendiamoci, che sia uscito Jefeo è un bene per il mondo intero, ma il modo in cui è uscito è vergognoso. Ti fa venir voglia di considerare il calcio uno sport pulito.

Guest star voto: 3
Belli i tempi in cui c’era Diego Armando Maradona. Ieri Il volo e Ornella Vanoni. Roba che Bianca Berlinguer di solito ha un parterre più nutrito. C’erano talmente pochi ospiti e, tranne super Ornella, talmente poco interessanti, che hanno deciso di far esibire i ragazzi fino a far rischiare loro un collasso fisico e nervoso. Qualcuno dia del budget a Maria, che qui sennò fra poco ci ritroviamo a un serale di Carlo Conti.

Pio e Amedeo voto: 1
Pio e Amedeo 1: ieri fanno ridere così poco da far Vittorio Grigolo simpatico. La buona notizia è che arrivano tardissimo, la brutta è che torneranno.

Leggi anche