Home Opinioni

Ok, Adele è diventata magra. Per quanto tempo dobbiamo ancora parlarne?

Se proprio avete voglia di lasciare un commento sotto alle sue foto, chiedetele del nuovo disco. Sempre meglio che improvvisarsi nutrizionisti

Foto: Mike Marsland/WireImage

Adele festeggia gli anni, 32, e oltre agli auguri ha ricevuto i soliti commenti sul suo fisico. Niente a cui non sia abituata, per carità. È dall’inizio della sua carriera che si parla del suo corpo. Da ‘grassottella ma che voce!’ a oggi, in cui probabilmente dopo essersi sottoposta a qualche dieta, è dimagrita. L’apice è stato raggiunto ieri, appunto, quando ha postato una nuova foto per il suo compleanno. Seguono migliaia di commenti sui social e titoli di giornali e siti: «Adele irriconoscibile! Magrissima!» ecc…

Senza voler entrare a tutti i costi nell’ultimamente forse pure un po’ abusato bodyshaming, la domanda è: quando smetteremo di parlare del peso di Adele (e delle celebrities, in generale)? Pare che siamo diventati un popolo di nutrizionisti. «Troppo magra! Troppo grassa! Come sta bene! Una dieta così veloce ti distrugge!». E via di consigli. Da gente che magari posta su Instagram piatti che non mangerebbe neanche il cane.

Ok, Adele è diventata magra. Va bene, capisco che le persone vogliano vedere la trasformazione. La foto ce la siamo passata tutti. Detto questo, che c’è da dire e soprattutto da scrivere? Niente. L’unico ruolo di queste opinioni sul fisico è colpire, ferire. Spesso nascondendosi dietro alla figura del battutista sagace. E quindi vai col gioco delle somiglianze, tipo Indovina chi?: «Sembra Sarah Paulson. Sembra Geri Halliwell. Sembra Giovanna Botteri». Ah, no. Poi si torna sulla salute, perché bisogna sempre ricordarsi che «magro non vuol dire sano. Grasso non vuol dire sano. Era bella anche prima. È più bella ora» cit Antonio92, di professione cazzaro su Twitter. Quando non è il peso ci sono i capelli – ciao di nuovo, Giovanna – o il maglioncino di Uniqlo. Succede quasi sempre alle donne, che per la cultura televisiva devono sempre essere belle, bellissime, impeccabili. Succede pure agli uomini, ma meno. Tutti sicuramente provano un gran piacere nel sentir commentare ogni scelta della propria vita, dal peso al look. Adele è abituata, dicevamo prima. Durante un’intervista di qualche anno fa ha dichiarato: «È un po’ noioso il fatto che agli uomini la domanda sul peso non venga mai fatta. Per le persone sembra assurdo pensare che una oversize è riuscita a realizzare il proprio sogno». Succedesse a me non uscirei più di casa. Grazie a Dio però, di me non interessa niente a nessuno. Il successo di Adele dipende dal peso? No, per fortuna. A proposito, se siete a corto di idee su cosa scrivere sotto le sue foto, potreste chiederle piuttosto quando esce il disco nuovo. Dai, che è ora.

Leggi anche