Home Opinioni

Disinfestiamo l’Italia dal “lavoratore” di Rossopomodoro

Perché l'episodio accaduto in Stazione Centrale di Milano è assolutamente intollerabile

Se non l’avete ancora fatto, purtroppo vi chiediamo di guardarlo, perché questo schifo non è cosa che si possa semplicemente ignorare. Un video girato nella civilissima Milano – che forse si dimostra fin troppo civile quando ospita soggetti come questo “lavoratore” della pizzeria Rossopomodoro in stazione Centrale – intento a spruzzare deodorante sui lavoratori extracomunitari, tra risatine da dementi, un eloquio da immediata messa in stato d’accusa della scuola pubblica, e addirittura un intervento di un secondo genio fuori campo che esclama tutto contento: “via alla disinfestazione”.

La disinfestazione se la dovrebbero fare in testa questi due imbecilli irricevibili in qualunque consesso umano e anche meno, due minus habens di cui vorremmo sapere nome e cognome, solo perché è arrivato il momento di giudicare intollerabile qualsiasi tipo d’intolleranza, ma questa belluina nemmeno per idea. Ritornino nelle stalle da cui provengono, perché a puzzare e a fare venire il voltastomaco sono loro, utili idioti di un momento storico da vergogna nazionale, un’Italia in costante trasgressione dei suoi valori fondativi, cotta e servita su piatti melmosi per palati di merda. Faccia subito qualcosa la catena di pizzaioli in questione, o con le sue pizze d’ora in avanti apparecchi solo le porcilaie. Piantatela.

Leggi anche