Conglomerandocene
Home Opinioni

Conglomerandocene: 20 cose che non sai su Vanessa Incontrada

Nella nuova puntata della rubrica dello Sgargabonzi per Rolling Stone, la statua equestre del comune di Terontola, la passione per gli infissi, la rivalità con Ilary Blasi e altre curiosità sulla showgirl spagnola

Vanessa Incontrada

Foto: Vittorio Zunino Celotto/Getty Images

1. Un sondaggio condotto su un campione rappresentativo dei cittadini italiani maggiorenni ha dimostrato come il 40% degli italiani ricordi Vanessa Incontrada nel film di Leonardo Pieraccioni, Il Ciclone. Il 32% ha poi affermato subito dopo la risposta “Ah no era la Estrada!”.

2. Il cognome andrebbe col trattino in quanto moglie di Bruno Contrada, brillante ex agente Sismi.

3. Ha esordito in televisione come burattinaia di Dodò, il simpatico pennuto protagonista della trasmissione per bambini L’Albero Azzurro. Lei era a sua volta manovrata dall’esperta marionettista Gabriella Roggero per mezzo di una sofisticatissima imbracatura in titanio e cobalto.

4. Colleziona scarpe di Roberto Ciufoli.

5. Femminista convinta, si batte per la parità di genere e numero. Di contro ha opinioni soft sulla schiavitù da lei definita “l’inevitabile pegno da pagare per una società realmente avanzata”.

6. Nel tempo libero gestisce un ferramenta, lamentandosi spesso con i clienti dello strapotere di colossi del settore come Leroy Merlin e Bricocenter. “A noi piccoli esercenti non ci pensa nessuno”, ha poi dichiarato a Vanity Fair.

7. Posando nuda per Vanity Fair, per dimostrare di essere a suo agio con sé stessa ha scoreggiato dall’inizio alla fine.

8. Ha simpaticamente dichiarato che prendere peso non ha cambiato nulla della sua vita, tranne che non riesce più a entrare nel costume da diavolo con il quale da anni segue il Giro d’Italia.

9. Durante una puntata agostana dei Wind Music Award 2019, per rimarcare la propria simpatia, ha raccontato la barzelletta dei due giamaicani che quando finiscono il fumo si dicono “Ma cos’è sta musica di merda?”. Dietro le quinte, non visto, a Bunna degli Africa Unite è scesa una lacrima.

10. Ha tutti i Dvd di Alex Magni, nel senso proprio quelli di sua proprietà, che soprattutto sono cartoni della Pixar.

11. Con il solo voto contrario di Italia Viva, il comune di Terontola ha deciso di dedicarle una statua equestre. A tal proposito ricordiamo che: statua equestre con cavallo imbizzarrito = morto in battaglia; statua equestre con cavallo con zampa in su = morto per le ferite riportate in battaglia; statua equestre con cavallo zampe a terra = morto per i fatti suoi ma non in battaglia. Chicche come questa vi risolvono i vostri aperitivi al Sadler, miei cari piccoli lettori.

12. Per un disguido nella spedizione, sono stati consegnati a casa sua i 100 kg di cioccolato di altissima qualità donati da Andrea Bocelli al canile di Albenga (SV) dell’altro Conglomerandocene. Nonostante i ripetuti solleciti non li ha ancora restituiti.

13. Questa cosa che Panariello tutte le volte che la vede la chiama “Signorina Incrostata” le ha proprio rotto i coglioni.

14. Si è definita sapiosessuale, ovvero sessualmente attratta dalle persone intelligentissime. Cionondimeno, alla prova dei fatti ha lasciato il povero Stephen Hawking tutto solo, nudo e infreddolito sulla sua sedia a rotelle, in una stanza d’albergo di Chivasso. Se non lo ritrovava la donna delle pulizie, era ancora lì il povero Stephen.

15. In un’intervista per Vanity Fair ha dichiarato di non riuscire a concentrarsi sul lavoro se non ha nelle orecchie tutto il tempo un suono basso e costante, tipo aerosol, phon accesi o macchine tritapulcini

16. Ha fatto scalpore la sua dichiarazione, rilasciata al termine della storia d’amore durata più di dieci anni col regista Maurizio Nichetti: “tra gli infissi in pvc e quelli in alluminio non ho dubbi, sceglierei il primo perché risparmi quei 5/10€ in più”.

17. Soffre di picacismo, un disturbo del comportamento alimentare caratterizzato dall’ingestione continuata nel tempo di sostanze non nutritive quali cartone, sabbia, gesso, ghiandole pineali, salotti in stile Chippendale, trulli di Alberobello e vecchi transatlantici dismessi.

18. Ha un terzo capezzolo. Quello della collega e rivale Ilary Blasi, strappato via con un morso durante una violenta colluttazione nei camerini del Teatro degli Arcimboldi. Un particolare macabro? No, nel mondo dello spettacolo si sa che le cose vanno così. Basti pensare che Neri Marcoré conserva ancora le tempie di Corrado Mantoni.

19. Vorrebbe farsi cremare. “Ma poi a mio figlio chi ci pensa? Magari l’anno prossimo, dai…” ha detto con un sospiro, comunicando l’ennesima disdetta al titolare delle onoranze funebri “L’araba fenice” di Carpanzano (CS).

20. Non ha mai conosciuto i suoi genitori. Ma d’altra parte chi di noi può dire di averli conosciuti davvero i propri genitori? Cogliamo solo alcuni frammenti di esistenze che rimangono in massima parte nascoste ai nostri occhi, come il corpo sommerso di un iceberg. Lo sapete voi a cosa pensa vostro padre nel cuore della notte, quando si gira e rigira tra le lenzuola a fiori, incapace di addormentarsi? E di quell’uomo che tanti anni fa – prima di voi, prima che la vostra famiglia fosse anche solo un’idea remota – ha spezzato il cuore di vostra madre trattandola come una pezza da piedi sapete nulla? No che non lo sapete. Nessuno sa nulla. Perché in fondo si vive come si muore: da soli.

Altre notizie su:  Conglomerandocene