Home Musica Playlist

La playlist di Gene Simmons dei Kiss

Da Patti Smith fino a Kendrick Lamar, una manciata di pezzi commentata dalla lingua più lunga del rock

Gene Simmons. Fonte: Facebook

Gene Simmons. Fonte: Facebook

Abbiamo chiesto a uno dei fondatori dei Kiss – tra l’altro, la band è appena entrata nella Hall of Fame – di dirci che cosa ne pensa di cinque canzoni.

1. “Free Money” Patti Smith

Questa è davvero una delle tracce migliori di Horses. Patti ha una voce lamentosa e sembra che sputi fuori i suoi versi: è qualcosa che lei sa fare meglio di chiunque altro, o quasi.

2. “Dedicated Follower of Fashion” The Kinks

È una delle mia band preferite di sempre. Vorrei che oggi i giovani musicisti ascoltassero e imparassero di più da gruppi come i Kinks.

3. “I Started a Joke” The Bee Gees

I Bee Gees dell’era pre-disco scrissero delle canzoni pop fantastiche, quasi a livello dei Beatles: come questa.

4. “For Free?” Kendrick Lamar

Che dire? Mi fa morire dal ridere. «Questo cazzo non è gratis!», dichiara Lamar. Non c’è dubbio! Hai imparato la lezione amico mio.

5. “512” Lamb of God

Mi piace la musica, ma devo confessare che questo tipo di canto – tipo lupo mannaro che decide di usare la voce – non è il mio preferito. Non che io sappia fare di meglio, sia chiaro.

Questo articolo è stato pubblicato su Rolling Stone di settembre.
Potete leggere l’edizione digitale della rivista,
basta cliccare sulle icone che trovi qui sotto.
rolling-appstorerolling-googleplay

Altre notizie su:  Kiss