Home Musica Playlist

La playlist di Rihannon Giddens

La musicista folk americana ha fuso pizzica pugliese, musica araba, folk americano e tanti altri generi nel suo nuovo disco a quattro mani con Francesco Turrisi

Per gli amanti del folk, e soprattutto della ricerca di stili più orientati al mondo intero che a un solo paese, Rihannon Giddens ha messo a punto uno degli album più interessanti degli ultimi tempi, There is no other. Il merito è anche di Francesco Turrisi, che insieme alla musicista americana ha messo a segno un’opera importante, che parla di abbattere confini e annullare (già dal titolo) il concerto di “altro”.

Musica africana, americana, mediterranea e araba si fondono così per dare vita a un viaggio immenso, stando però comodamente seduti a casa. Per capire meglio come è arrivata a racchiudere così tante culture in un solo album, abbiamo chiesto alla musicista una playlist di 5 brani che l’hanno influenzata nel making of del disco.

“Black Swan” di Nina Simone

Questa è l’originale della nostra versione di Black Swan, abbiamo fatto l’intera canzone.

“Bouyandi” di Artisti vari

Questo disco è una compilation di musica tradizionale della popolazione marocchina degli Gnawa. Pare che questo popolo sia stato portato in schiavitù dall’Africa al Marocco e la sua musica rappresenta il perfetto miscuglio di linee di basso funk subsahariano e groove con un cantato più tipico del Nordafrica. Questa musica viene spesso usata nelle cerimonie sufi per raggiungere uno stato di trance.

“Pizzica” di Salvatora Marzo

Questa è una registrazione del 1959 di Salvatora Marzo che suona un grosso tamburello e canta una pizzica tradizionale pugliese. Una musica che veniva usata per curare chiunque fosse stato morso dalla tarantola, da qui il nome tarantella. Ci ha sicuramente aiutato per creare alcune canzoni dell’album, come Little Margaret e Pizzica di San Vito.

“Nassim” di Driss El Maloumi

Questo disco del maestro marocchino Driss El Maloumi rappresenta un’innovazione dal tradizionale genere oud. Il suo stile moderno combina elementi di classica e di folk arabo e musica occidentale. Una combinazione complementare a quella dei due percussionisti che suonano tamburi tradizionali arabi e persiani.

“John Henry” di Etta Baker

Etta Baker, una donna di colore del North Carolina che ha fatto un disco che Rihannon ha consumato.

Leggi anche