Home Musica Playlist

La playlist di Nubya Garcia

Straordinaria al sax e al flauto traverso, Garcia è una delle musiciste più interessanti della nuova scena britannica. In occasione del suo concerto a JazzMI, le abbiamo chiesto di scegliere i 10 brani che hanno influenzato il suo stile

Insieme al solito Shabaka Hutchings, Nubya Garcia è uno dei nomi più interessanti della cosiddetta British New Scene, il nuovo universo jazz nato a Londra e capace di intrecciare la tradizione con influenze contemporanee, dal grime all’afrobeat. Come già era successo con Hutchings, anche quest’anno JazzMI dedica molto spazio alle nuove generazioni del jazz, e quello di Garcia è uno dei concerti più attesi del festival (si esibirà questa sera, l’8 novembre, al Teatro Triennale).

Nubya Garcia. Foto: Fabrice Bourgelle

27 anni, londinese ma di origini afro-caraibiche, Nubya Garcia si è diplomata al conservatorio Trinity Laban e recentemente è stata premiata con il Steve Reid Innovation Award (fondazione guidata da Floating Points e Four Tet, tra gli altri). Straordinaria sia al sax tenore che al flauto traverso, ha uno stile essenziale, diretto, senza virtuosismi di nessun tipo. “I suoi assolo sono poemi musicali sempre in mutamento, spesso composti da frasi semplici e ripetute fino ad arrivare a un climax”, ha scritto il Guardian. Capace di alternare calypso, dub, reggae, afrobeat, funky, latin e ovviamente bebop e cosmic jazz, Garcia è invischiata in moltissimi progetti della nuova scena britannica. Oltre agli EP pubblicati da solista, infatti, suona regolarmente con Theon Cross (dei Comet Is Coming), con il collettivo tutto al femminile Nérija e con il progetto cosmic jazz Maisha. In occasione del suo concerto per JazzMI, abbiamo contattato la sassofonista e le abbiamo chiesto i 10 brani che hanno influenzato il suo stile.

“Wise One” John Coltrane Quartet

“Afro-Centric” Joe Henderson

“Heian Yondan” Jean Toussaint

“Mashita” Mansur Brown

“Rush Hour / Elegua” Moses Boyd

“Fisherman” Zara McFarlane

“Declaration of Dub” King Tubby

“Time Waves” Jean Bassa

“Vibrations” Al Dobson Jr.

“Lily of the Desert” Eric Lau, Georgia Anne Muldrow

Leggi anche