Home Musica Playlist

Joe Perry, le 5 canzoni che ascolto appena sveglio

Affidatevi ai gusti classici del chitarrista degli Aerosmith, che questa primavera è in tour con Alice Cooper, Johnny Depp e i loro Hollywood Vampires

Joe Perry

Joe Perry

«Di solito mi sveglio verso le tre del pomeriggio», racconta il chitarrista degli Aerosmith, che questa primavera è in tour con gli Hollywood Vampires, «e la prima cosa che faccio è mettere su un disco».

1. “Highway Star” di Deep Purple (1972)

Questo pezzo è di quel periodo in cui i veri musicisti riuscivano
a tenere alta l’attenzione del pubblico anche durante un asso- lo di tre minuti.

2. “Love Stinks” di J. Geils Band (1980)

Non credo esista al mondo un frontman migliore di Peter Wolf. La sua è stata una delle prime band a capire il valore dei videoclip e di MTV.

3. “Driving South” di Jimi Hendrix (1967/1969)

C’è una versione di questo brano eseguita per la BBC con i membri dell’Experience, in cui lui perde
il controllo per sei minuti. Ti fa percepire le sue radici blues.

4. “Honky Tonk Women” di The Rolling Stones (1969)

Questo brano ha tutti gli elementi che hanno reso gli Stones quello che sono. È una canzone semplice, e di solito sono le più difficili da scrivere.

5. “Like A Rolling Stone” di Bob Dylan (1965)

Confesso che non so di cosa canti per metà del pezzo, ma il testo ti entra subito in testa. È un brano che mi è rimasto dentro.