Home Musica Playlist

I migliori compositori italiani nel cinema secondo Lorenzo Senni

L'unico italiano nel roster di Warp Records (Aphex Twin, Brian Eno) ha appena firmato la colonna sonora di un docu-film che racconta gli eccessi dei petrolieri arabi.

Lorenzo Senni è l’unico italiano nel roster di Warp Records, la prestigiosa etichetta inglese che da quasi 30 anni pubblica i lavori di Aphex Twin, Brian Eno e Autechre. L’ultima uscita di Lorenzo per l’etichetta però non riguarda la mera elettronica ma il cinema. Con l’aiuto dell’amico e collaboratore Francesco Fantini, il rave voyeur di Cesena ha firmato la colonna sonora di The Challenge, uno splendido docu-film di Yuri Ancarani sugli eccessi e i capricci dei magnati del petrolio arabi. Una buona scusa per chiedere a Lorenzo di mettere insieme e commentare una playlist dei suoi cinque compositori italiani preferiti nel cinema.

1. FABIO FRIZZI

Sono un grande fan del maestro Frizzi e gli dedico il primo posto nella mia lista. L’aldilà è uno dei lavori di Fulci diventati culto nel genere splatter e qui Frizzi è riuscito a regalare delle Musiche con la M maiuscola a questa pellicola, che come tante altre è stata considerata poco dalla critica. Consiglio davvero a tutti coloro che non conoscono il lavoro del compositore bolognese di esplorare il suo catalogo in lungo e in largo. Davvero, è pieno di capolavori.

2. ENNIO MORRICONE

Devo ammettere che solo negli ultimi tempi ho dedicato un’attenzione particolare alle musiche scritte da uno dei più compositori italiani più conosciuti nel mondo. Dopo aver letto interviste, e guardato documentari mi si è aperto un mondo che avevo conosciuto solamente attraverso i film di Sergio Leone, che ho visto tantissimi anni fa grazie alla passione di mio padre per il genere. La melodia descritta dal flauto sfoggia una naturalezza impressionante, per non parlare del famosissimo fischio di Alessandroni che c’è in altri brani della colonna sonora.

3. RIZ ORTOLANI

Mi piace tantissimo questo tema. Ti aspetti che da un momento all’altro possa crescere e diventare qualcosa di più epico e grandioso invece, nel momento in cui ti dà l’idea di andare in quella direzione, torna indietro sui suoi passi. La parte centrale è molto drammatica ma mantiene una certa compostezza. La trovo incredibilmente efficace per descrivere storie di mafia. Tra l’altro, fra i fan Riz Ortolani vanta celebrità come Tarantino, che spesso ha usato le sue musiche.

4. OLIVER ONIONS (Guido e Maurizio De Angelis)

Geniali. Guido e Maurizio De Angelis, in arte Oliver Onions, hanno firmato tantissime musiche di film italiani più o meno famosi. E anche se questo 2019 Dopo La Caduta di New York non è un capolavoro assoluto, non si può non tifare per loro. Mi fa venir voglia di andare in studio con qualche amico e lavorare assieme a musiche di film improbabili.

5. DARIO MARIANELLI

Dario Marianelli è uno dei compositori italiani più attivi a Hollywood e con la colonna sonora per il film Espiazione si è portato a casa un Oscar e un Golden Globe. Questo brano è una ballata davvero epica che potrei ascoltare in loop per giorni, tranquillamente.

Leggi anche