Home Musica News Musica

Woodstock 50 si farà, ma lontano da Woodstock

Dopo mesi di tormenti e a pochi giorni dall'evento, ci sarebbe il via libera per il festival celebrativo. La nuova sede è in Maryland, ma dagli artisti coinvolti non arrivano conferme

Foto The Museum at Bethel Woods

Il festival più tormentato degli ultimi anni, forse, alla fine si farà. Secondo Bloomberg Woodstock 50, la tre giorni live convocata negli scorsi mesi per celebrare i 50 anni dall'”evento che sconvolse il mondo”, a poco più di due settimane dalla partenza – dal 16 al 18 agosto, come l’originale – ha ottenuto il via libera definitivo. Solo che non sarà a Woodstock, nel territorio di Bethel, stato di New York, e nemmeno nelle altre location (lì vicino) che erano state ipotizzate negli ultimi mesi, e che una dopo l’altra hanno detto no agli organizzatori.

Ecco allora spuntare una nuova sede per l’evento, che dovrebbe essere quella buona. Sarà il Merriweather Post Pavilion, che si trova nel Maryland ed è a un’ora circa di macchina da Washington e a quasi 5 da Woodstock. Il problema, mica da poco, è però capire cosa faranno gli artisti dopo tutte le polemiche e le criticità recenti, visto che i vari Santana, Jay-Z o i Killers, inseriti sin da subito in line up, non si fanno più sentire da un pezzo. E il tempo ora stringe, non poco. 

 

Leggi anche