“Verdi legge Verdi”, musica classica e pop in scena a Monza | Rolling Stone Italia
Home Musica News Musica

“Verdi legge Verdi”, musica classica e pop in scena a Monza

Massimiliano Finazzer Flory interpreta il compositore accompagnato dal coro dei “Sancarlini” del Teatro di San Carlo di Napoli

Massimiliano Finazzer Flory nei panni di Giuseppe Verdi

Massimiliano Finazzer Flory nei panni di Giuseppe Verdi

Un punto di incontro tra musica pop e musica classica, tra contemporeaneità e storia della musica italiana. Il nuovo progetto Verdi legge Verdi, diretto e interpretato da Massimiliano Finazzer Flory, andato in scena al Teatro Farnese di Parma lo scorso maggio, torna in versione gratuita al Palazzetto dello Sport di Monza, il 17 gennaio alle 21 (qui le info).

Durante la serata, Finazzer Flory leggerà una selezione di lettere originali dedicate all’Italia, alla musica, alla politica, all’arte, e ad altre passioni dello stesso compositore, come Dante, Manzoni e Shakespeare.

Assieme a lui, ad accompagnarlo sul palco, anche il coro dei “Sancarlini”, il Coro Giovanile del Teatro di San Carlo di Napoli, e il Maestro Massimo Morelli al pianoforte.

Oltre alle composizioni di Verdi, il programma vede anche una selezione di pezzi “moderni”, della discografia dei Queen e di Michael Jackson.

Il programma musicale prevede i seguenti brani di Giuseppe Verdi:

Libiamo ne’ lieti calici – La Traviata (1853) – Atto I, scena II
Ella giammai m’amò – Don Carlo (1867) – Atto IV al pianoforte
Dio mi potevi scagliar – Otello (1887) – Atto III – scena III al pianoforte
Sinfonia – Macbeth (1847) al pianoforte
Va pensiero – Nabucco (1842) al pianoforte
La vergine degli angeli – La forza del destino (1862) – Atto II
Sinfonia – La forza del destino (1862) al pianoforte
Preludio – Aida (1871) al pianoforte
La donna è mobile – Rigoletto (1851) – Atto III
Parigi, o Cara – La Traviata (1853) – Atto III, scena V
Lacrymosa – Requiem (1874) al pianoforte
Dies Ire – Requiem (1874) al pianoforte
Tutto nel mondo è burla – Falstaff (1893) – Atto III, Scena II

E, in aggiunta:

Queen – Bohemian Rhapsody (1975)
Michael Jackson – Man in the Mirror (1987)
Queen – Somebody to Love (1976)