Home Musica News Musica

Una dedica per il ritorno di Ariel Pink

L'ultimo album dell'artista cult della scena lo-fi americana è il racconto della vita di Bobby Jameson, uno dei musicisti più enigmatici degli anni '60 scomparso per 35 anni

S’intitola Dedicated To Bobby Jameson il nuovo disco che sigla il ritorno sulle scene di Ariel Pink, uno degli artisti di culto della nuova scena indipendente americana, fra i massimi ispiratori del sound lo-fi.

La dedica a Jameson non è casuale: artista conosciuto nei primi anni ’60 per aver collaborato con musicisti del calibro di Rolling Stones e Frank Zappa, vissuto ai margini della società, ed eclissatosi fino quasi a sparire dai radar per poi, come una fenice, riapparire 35 anni dopo quando erano in molti a darlo per morto. Bobby Jameson, infatti, è tornato alla ribalta nel 2007 tramite un blog, un libro e uno Youtube diary, raccontando al mondo le vicende che lo avevano portato ad abbandonare la musica fin quando, nel 2015 morì all’età di 70 anni.

«Il suo libro e la sua vita risuonavano così tanto dentro di me da avvertire la necessità di dedicargli il mio ultimo album», ha dichiarato Ariel Pink parlando del nuovo lavoro in studio. Dedicated To Bobby Jameson inizia dalla fine della storia dell’artista e finisce con con il suo inizio, si parte dal ritorno di Bobby Jameson e si finisce con il suo ritiro o presunta morte. L’album è in uscita per Mexican Summer il prossimo 15 settembre mente, ad anticiparne la pubblicazione, l’artista ha condiviso il video realizzato per il primo singolo Another Weekend.

1. Time to Meet Your God
2. Feels Like Heaven
3. Death Patrol
4. Santa’s in The Closet
5. Dedicated to Bobby Jameson
6. Time to Live
7. Another Weekend
08. I Wanna Be Young
09. Bubblegum Dreams
10. Dreamdate Narcissist
11. Kitchen Witch
12. Do Yourself a Favor
13. Acting (feat. Dam-Funk)

Leggi anche