U2, la voce di Bono è fuori pericolo

Il cantante aveva interrotto lo show di Berlino ma la diagnosi del medico ha escluso si tratti di un problema grave.

Durante il weekend appena trascorso, gli U2 sono stati costretti ad interrompere il concerto a Berlino a causa dei problemi che hanno afflitto Bono, per cui il cantante ha dovuto affrontare “una completa perdita della voce”, come riporta il comunicato diffuso dalla band. La band aveva appena finito di suonare Beautiful Day, quando Bono ha fermato il concerto informando il pubblico di non poter andare avanti.

Il frontman degli U2 questa domenica ha visitato un medico da cui, fortunatamente, ha ricevuto una diagnosi rassicurante. «Ho visitato un ottimo medico e con le sue cure recupererò la voce al 100% per il resto del tour» ha comunicato Bono. «Sono molto felice e sollevato che non si tratti di nulla di grave».

«Tuttavia sono molto dispiaciuto di aver deluso il pubblico di Berlino», ha aggiunto il cantante. «C’era una fantastica atmosfera e sarebbe stato uno show indimenticabile se non si fosse messo in mezzo questo problema… Non vediamo l’ora di tornare il 13 novembre».

Il tour di Experience + Innocence riprenderà il 4 settembre con la doppia data di Colonia, mentre Bono e soci passeranno dall’Italia per le 4 date fissate a settembre (11-12-15-16) al Mediolanum Forum di Assago (MI).

Leggi anche: