Home Musica News Musica

Tornano i Guns N’ Roses

Axl Rose, Slash e Duff McKagan di nuovo insieme per il Coachella, e non finisce qui. Quindi è il caso di ripassare un po' di storia...

Prima di alcune proiezioni di Star Wars: Il risveglio della forza, lo scorso dicembre, un misterioso teaser è comparso sugli schermi, con un frammento di Welcome to the Jungle e il filmato di una folla a un concerto. È stato il primo indizio serio che i pettegolezzi incredibili che giravano da mesi erano veri: Axl Rose, Slash e Duff stavano per riunirsi sul palco come Guns N’ Roses per la prima volta in 23 anni. La conferma è poi arrivata in gennaio quando i Guns – con Slash e McKagan – sono stati annunciati come headliner del sabato sera al Coachella Festival che si terrà a Indio, California, dal 15 al 24 aprile. La band lo ha definito come «l’evento musicale più significativo e ansiosamente atteso di questo secolo». Billboard ha riportato che dopo il Coachella potrebbe esserci un tour di 25 date, ma i Guns non hanno confermato.

E ora la domanda principale per i fan rimane questa: con il resto della line-up confermata, quale altro membro del passato verrà coinvolto? Steven Adler, batterista del periodo di Appetite for Destruction? Il batterista Matt Sorum e il chitarrista Izzy Stradlin di Use Your Illusion? («Mai dire mai», ha detto lo stesso Sorum a Rolling Stone). Al momento di andare in stampa, Chris Pitman, tastierista dell’ultimo tour, era l’unico altro musicista confermato, benché i post dei social suggerissero che il tastierista Dizzy Reed (che si unì nel 1990) e il batterista Frank Ferrer (che si unì nel 2006) potrebbero essere ancora coinvolti.

Dal 2006, Rose ha tenuto circa 300 concerti con la nuova formazione dei Guns, che ha anche registrato Chinese Democracy, album dalla lunghissima gestazione. McKagan, Slash e Sorum, nel frattempo, hanno formato i Velvet Revolver con il defunto Scott Weiland. Stradlin e McKagan hanno suonato con i nuovi Guns N’ Roses per molti anni, ma Rose e Slash sembravano avere differenze inconciliabili: «Uno dei due morirebbe piuttosto che fare una reunion», disse Rose nel 2009. Il primo segno di un disgelo è arrivato l’anno scorso, quando Slash ha confermato che i due si stavano parlando ancora: «È bello quando si riesce a cancellare qualcosa di tutta quella negatività», ha commentato.

Decenni di inimicizia – e il tour senza Slash – sembrano non smorzare la richiesta per una delle reunion più attese di sempre. «Sono stati una delle più grandi band di tutti i tempi», dice il promoter di New York John Scher, «e non penso che Axl abbia infangato il nome della band così tanto da far sì che i fan storici non vogliano davvero più rivederli insieme».

La guerra dei Roses
Prima della reunion ci sono stati anni e anni di litigi, sangue amaro e… Buckethead. Questi sono gli scazzi da conoscere.

Luglio 1993

È il periodo dello Use Your Illusion Tour. Guastato da ripetuti ritardi e continui litigi, il tour si conclude con il concerto all’Estadio River Plate di Buenos Aires. È l’ultima volta che Slash e Matt Sorum si esibiscono su un palco con Axl Rose.

Ottobre 1996

Slash annuncia il suo addio, cinque anni dopo l’uscita dell’ultimo album di pezzi originali del gruppo. “Tutto ruotava attorno ad Axl: lui voleva il controllo totale e tutti noi ci sentivamo soffocati”, scrisse Slash anni dopo.

Agosto 1997

Duff Mckagan molla e Rose resta l’ultimo membro della formazione originaria. «Ho detto ad Axl: ne ho abbastanza. Questa band è una dittatura, non posso suonare in queste condizioni. Trovati qualcun altro».

Gennaio 2001

I Guns N’ Roses iniziano a suonare con una nuova formazione, che include il chitarrista Buckethead. A Las Vegas, Slash cerca di incontrarli, ma non glielo concedono.

Novembre 2002

Il concerto di apertura del primo tour dei GN’R in Nord America da un decennio a questa parte finisce in rissa quando Axl non si esibisce. Il tour viene cancellato dopo che Axl non si presenta sul palco per la seconda volta. Non suoneranno insieme per altri quattro anni.

Novembre 2008

Dopo 14 anni di registrazioni, i GN’R pubblicano Chinese Democracy, che si aggiudica quattro stelle (il punteggio massimo) nelle recensioni di Rolling Stone. Pochi mesi dopo, Axl dichiara a proposito di Slash: «Lo considero un cancro… Meno sento parlare di lui, meglio è».

Aprile 2012

I Guns N’ Roses vengono ammessi nella Rock and Roll Hall of Fame. Axl scrive una lettera, spiegando perché non ha intenzione di essere presente. “Non svegliate il cane che dorme. È tempo di cambiare. Le persone divorziano. La vita non ti concede l’happy ending che vorresti”. Izzy Minus Stradlin si esibisce alla cerimonia con la vocalist Myles Kennedy.

Altre notizie su:  Guns N' Roses